DONA IL 5 per MILLE a AssoMoldave

DONA IL 5 per MILLE a AssoMoldave
codice fiscale 97348130580
Un om informat este protejat!

"AssoMoldave"

CV di "AssoMoldave"

CINE SUNTEM?


CHI SIAMO?

http://asomoldave.blogspot.com



VIDEO "AssoMoldave"

Loading...

PROIECT: "MOLDOVENI IN ITALIA".

PROIECT: "MOLDOVENI IN ITALIA".
Ghid pentru orientarea şi integrarea socială a moldovenilor în Italia. Acest Ghid poate fi descarcat aici:http://issuu.com/tatiananogailic/docs/guida_moldavi

PROGETTO: "MOLDAVI IN ITALIA".

PROGETTO: "MOLDAVI IN ITALIA".
Ghid pentru orientarea şi integrarea socială a moldovenilor în Italia. Acest Ghid poate fi descarcat aici:http://issuu.com/tatiananogailic/docs/ghid_2_pentru_migrantii_moldoveni_italia

MOLDOVENI IN ITALIA. III editie.

MOLDOVENI IN ITALIA.  III editie.
Ghid pentru orientarea şi integrarea socială a moldovenilor în Italia. Acest Ghid poate fi descarcat aici:http://issuu.com/tatiananogailic/docs/guida_2014_assomoldave

OSPITI DI LABOR TV

domenica 13 marzo 2011

Il Patronato ACLI svolge le proprie attività presso la sede centrale della Fondazione Regina Pacis a Chisinau in Str. Sfatul Tarii 17/32 in Chisinau, ed è presente con un proprio referente anche presso l’Ufficio Consolare Italiano per le attività di informazione ed assistenza ai cittadini moldavi che intendono richiedere un visto di ingresso in Italia.


Infatti le ACLI, come già avviene in altri Stati e sempre in collaborazione con il Ministero per gli Affari Esteri Italiano, saranno a disposizione per le attività di informazione ed assistenza nelle domande di Visto d’Ingresso per l’Italia e UE, per le modalità di accesso degli studenti moldavi all’Università in Italia, per le Informazioni in materia di soggiorno regolare in Italia e in Ue, oltre a quant’altro verrà richiesto.Il valore del servizio, che sarà sempre e rigorosamente gratuito, è finalizzato, cosi come chiaramente delineato sia dal Patronato ACLI che dalla Fondazione Regina Pacis, all’assistenza dei moldavi che intendono recarsi legalmente in Italia, ai moldavi che avendo fatto rientro in Moldova avranno bisogno di regolarizzare le proprie posizioni, anche nei rapporti con i datori di lavoro o per la situazione pensionistica, ai moldavi che in Italia incorreranno in situazioni di disagio e sfruttamento.
Tale accordo rientra anche in una specifica e chiara richiesta fatta dal Ministro degli esteri moldavo On.le Iurie Leanca, il quale ha espressamente richiesto alla Fondazione Regina Pacis di attivare un servizio di protezione sociale per i moldavi in Italia che hanno bisogno di aiuto e sostegno. Oggi tutto ciò è possibile grazie alla rete di contatti e competenze in Italia messa a disposizione dal Patronato ACLI. L’accordo, inoltre, rientra nei programmi dell’Ambasciata di Italia in Moldova. Obiettivo primario dell’Ambasciatore De Leo è stato sempre quello di allargare il raggio di informazione nella materia del rilascio dei visti e permettere un accesso ai servizi consolari rapido, concreto, legale, gratuito e lontano da ogni forma di sfruttamento. A tale progetto ha fin dall’inizio delle attività dell’Ambasciata italiana collaborato la Fondazione Regina Pacis, per cui oggi il notevole ed autorevole supporto del Patronato ACLI renderà ancora più concreto e sostenibile il percorso di legalità e servizio al popolo moldavo tenacemente voluto dall’Ambasciatore Stefano De Leo.
Va anche detto che la presenza del Patronato ACLI a supporto delle attività della sede Consolare italiana di Chisinau, come già avviene in Marocco, Albania ed in altri diciassette Stati, è stata ben valutata dal Ministero degli esteri italiano.