DONA IL 5 per MILLE a AssoMoldave

DONA IL 5 per MILLE a AssoMoldave
codice fiscale 97348130580
Un om informat este protejat!

"AssoMoldave"

CV di "AssoMoldave"

CINE SUNTEM?


CHI SIAMO?

http://asomoldave.blogspot.com



VIDEO "AssoMoldave"

Loading...

PROIECT: "MOLDOVENI IN ITALIA".

PROIECT: "MOLDOVENI IN ITALIA".
Ghid pentru orientarea şi integrarea socială a moldovenilor în Italia. Acest Ghid poate fi descarcat aici:http://issuu.com/tatiananogailic/docs/guida_moldavi

PROGETTO: "MOLDAVI IN ITALIA".

PROGETTO: "MOLDAVI IN ITALIA".
Ghid pentru orientarea şi integrarea socială a moldovenilor în Italia. Acest Ghid poate fi descarcat aici:http://issuu.com/tatiananogailic/docs/ghid_2_pentru_migrantii_moldoveni_italia

MOLDOVENI IN ITALIA. III editie.

MOLDOVENI IN ITALIA.  III editie.
Ghid pentru orientarea şi integrarea socială a moldovenilor în Italia. Acest Ghid poate fi descarcat aici:http://issuu.com/tatiananogailic/docs/guida_2014_assomoldave

OSPITI DI LABOR TV

lunedì 28 gennaio 2013

Addio alla colf? 

Solo se paghi la tassa......

COME SI CALCOLA LA SOMMA? Per calcolare quanto si dovrà versare all’Inps si deve fare un semplice moltiplicazione. Per ogni anno di anzianità lavorativa vanno considerate 438,80 euro. Se l’anzianità di servizion è inferiore all’anno, andranno conteggiati soltanto i mesi effettivamente lavorati. Dunque, sei mesi di lavoro come colf corrispondono alla metà della quota: 241,90 euro. In ogni caso non è possibile conteggiare più di tre anni: con un tetto di 1.451,40 euro. Questa è infatti la “tassa” massima da versare all’Inps per chi ha una lavoratrice domestica da tre anni o più e intende licenziarla.
Fonte: www.tg1.rai.it
 
Li chiamano “orfani bianchi”.
Bianchi come la neve in inverno o come il candore dei loro anni. Secondo un recente rapporto dell’Unicef, in Moldavia sarebbero 100 mila: un esercito cui le autorità locali e le istituzioni europee hanno voltato le spalle. Gli “orfani bianchi” sono tutti i minori con uno o entrambi i genitori all’estero, emigrati in cerca di un lavoro migliore. Nel piccolo paese stretto tra Romania e Ucraina, 100 mila teenagers vivono senza almeno uno dei genitori (quasi sempre la madre), 17 mila sono affidati ai nonni o ad altri congiunti. Almeno 500 (ma il numero potrebbe essere molto maggiore) vivono praticamente da soli. Su una popolazione di appena 3 milioni e 600 mila abitanti tali numeri descrivono una profonda lacerazione del tessuto sociale.
Articolo intero:
 
 

domenica 27 gennaio 2013

Iscrizioni alunni stranieri irregolari. Chiarimenti del Miur

Fonte: http://www.immigrazione.biz/4215.html

venerdì 25 gennaio 2013

Ratificata ufficialmente dall’Italia la Convenzione sul lavoro dignitoso per le lavoratrici ed i lavoratori domestici.L’Italia è il primo Paese dell’Unione europea ad adottarla. L’entrata in vigore il 5 settembre 2013.
Il Governo italiano ha depositato ieri presso l’Organizzazione internazionale del lavoro (Ilo) lo strumento di ratifica della Convenzione sul lavoro dignitoso per le lavoratrici e i lavoratori domestici (n. 189 del 2011). La ratifica, già annunciata dal ministro Terzi lo scorso 19 dicembre, ha fatto dell’Italia il primo Paese dell’Unione europea, del gruppo Imec (che raggruppa i maggiori donatori dell’Ilo) e più in generale dei Paesi occidentali a ratificare questa innovativa Convenzione, il cui obiettivo è migliorare le condizioni di vita e di lavoro di decine di milioni di lavoratori domestici in tutto il mondo.
La Convenzione 189, adottata nel corso della Conferenza internazionale del lavoro del 2011, al termine del secondo anno di esame del testo, ha riconosciuto a tutti i lavoratori domestici nel mondo la dignità di lavoratori, con accesso ad una serie di diritti, primo fra tutti quello ad una retribuzione non solo in natura. I lavoratori domestici rappresentano una delle categorie più fragili e bisognose di tutele, sia per la sua particolare composizione in massima parte di donne e di immigrati, ma anche per il contesto lavorativo in cui si svolge l’attività, la casa dei datori di lavoro, luogo privato per eccellenza e poco trasparente ad un controllo delle condizioni di vita e di lavoro. In questo senso l’adozione della Convenzione 189 ha assunto il valore di uno straordinario avvenimento e rappresenta la sintesi dei valori che l’Ilo persegue, primo fra tutti l’affermazione della necessità di un lavoro dignitoso per tutti.
Nel corso dei due anni di discussione sulla Convenzione, la posizione nazionale, portata avanti dal Ministero del lavoro, è stata tutta incentrata sull’impegno nel sostenere la necessità di avere una Convenzione ed anche una Raccomandazione, adottando così un testo quanto più possibile completo ed ampio.
Come stabilito dall’articolo 21, la Convenzione entrerà in vigore il 5 settembre 2013 ovvero dodici mesi dopo la ratifica da parte di due Stati membri dell’Ilo.
http://www.immigrazioneoggi.it

mercoledì 23 gennaio 2013

INVITO.
Domenica, 3 MARZO 2013, ore 15.00, 
OIM - VIA PALESTRO, 1 , I° Piano,
Bus. 36 da Termini, Fermata Palestro,
A due passi dell’Ambasciata di R. Moldova:

In occasione della Festa della Donna! OIM e ASSOMOLDAVE Sono lieti di invitarVi ad una giornata dedicata alla  prevenzione della salute ginecologica.

PROGRAMMA: Saluti di Benvenuto 
Tatiana Nogailic, Presidente Associazione ASSOMOLDAVE
Tel. 3294754598 assomoldave@gmail.com - http://assomoldaveroma.blogspot.it

Rossella Celmi OIM Unità Salute/Psicosociale
Edith Petrucci e Paola Ranieri OIM – Università Pontificia Salesiana

Durante l’incontro sarà possibile prendere un appuntamento per fare il PAP TEST nei giorni seguenti presso strutture pubbliche.

Presentazione:
Dott.ssa Gabriella Tacini, Ostetrica, Associazione Vita di Donna
http://www.vitadidonna.it/consulenze.html
Per ulteriori info: OIM Roma Tel. 0687420967, rcelmi@iom.int , www.italy.iom.int

venerdì 18 gennaio 2013


PAGAMENTO CONTRIBUTI LAVORATORI DOMESTICI.

https://serviziweb.inps.it/PagamentiBollettiniLD/accessoRapportoLavoro.do
PROIECT: Ghid pentru orientarea şi integrarea socială a moldovenilor în Italia. 

Prima ediţie a Asociaţiei „AssoMoldave”.
 BLOG
http://ghidmoldoveniitalia.blogspot.com/
Ghidul in PDF :
http://issuu.com/tatiananogailic/docs/guida_moldavi
Foto aici:
http://picasaweb.google.it/assomoldave
RAI_TG2: http://www.youtube.com/watch?v=p7x-grRi8h8&list=UUC_DBjzHAqX8mKubLiVxM1w&index=1&feature=plcp
http://www.eastjournal.net/moldavia-pubblicata-la-guida-per-i-moldavi-in-italia/11609

Acest Ghid a fost plasat pe siteul oficial al OIM si poate fi descarcat in versiunea romana, urmind lincul.
http://www.iom.md/attachments/110_mold_in_italy.pdf

Acest Ghid a fost plasat pe siteul oficial al AMBASADEI  Republicii Moldova în Republica Italiană si poate fi descarcat in versiunea romana, urmind lincul.
http://www.italia.mfa.md/img/docs/originale-guida-dei-moldavi-in-italia.pdf

PREZENTAREA Ghidului editia II   la  JURNAL TV
20/04/2012,  Chisinau, Moldova
VIDEO:
http://www.youtube.com/watch?v=Jn28gZAne4U
Moldovenii de pretutindeni din 30 septembrie 2012
TVMI
http://www.trm.md/ro/moldovenii-de-pretutindeni/moldovenii-de-pretutindeni-din-30-septembrie-2012/#.UGndTHUAifg.facebook
Sanatoria, il 31 gennaio si chiudono le domande: la circolare Inps.
http://www.leggioggi.it/wp-content/uploads/2013/01/Circolare-numero-10-del-17-01-2013.pdf

venerdì 11 gennaio 2013

“Si scrive SCREENING       si legge PREVENZIONE dei tumori ”.
 
Questo sito ha l’obiettivo di fornire le principali informazioni sulla prevenzione dei tumori femminili mediante i programmi di screening della mammella e della cervice uterina.
Sono pagine rivolte alle utenti per far conoscere l’importanza della prevenzione e gli strumenti che ciascuna donna possiede per tutelare la propria salute. Illustrano un percorso costruito su più fasi che vede la partecipazione di professionisti e strutture di riferimento.
Vengono fornite informazioni utili anche agli operatori che concorrono alla realizzazione dei programmi di screening; solo un rapporto continuo ed una vera integrazione nell'organizzazione possono garantire l'umanizzazione e la qualità dei servizi offerti.
E' importante effettuare i controlli programmati, proposti alla giusta scadenza.
Solo in questo modo la prevenzione sara efficace.
Solo attraverso la partecipazione attiva con una risposta puntuale agli inviti si potra raggiungere un beneficio per la propria salute.
 
 

mercoledì 9 gennaio 2013

MoneyGram Award ovvero il primo premio nazionale all’imprenditoria immigrata in Italia http://www.themoneygramaward.com.
Il MoneyGram Award, giunto alla sua quinta edizione, vede la partecipazione di tutti gli imprenditori stranieri in Italia che hanno creato una propria attività nel settore commerciale, industriale e dei servizi. L’evento riconosce 6 premi:  cinque premi per le cinque categorie relative all’aumento del profitto, agli indici occupazionali, all’innovazione, all’imprenditoria giovanile, e alla responsabilità sociale;  il premio all’imprenditore immigrato dell’anno che sintetizza il miglior successo delle sopramenzionate cinque categorie.Inoltre, in collaborazione con l’Università di Roma Tre vengono erogate .
Anna Spencer ,responsabile rapporti  con le comunità straniere, Piazza flavio biondo, 13 - 00153 Roma,Tel. 06 5814571-5818572 - fax 06 58344939, web: www.etnocom.com
Corso gratuito di alfabetizzazione all'impresa per immigrati 
  
Dal 28 gennaio al 1° febbraio si svolgerà un Corso gratuito di alfabetizzazione all’impresa rivolto a cittadini immigrati, organizzato da AGCI Lazio e CCIAA di Roma. Il corso dura 30 ore, si terrà le mattine dalle 9 alle 15 presso la sede dell’Agci Lazio, viale Palmiro Togliatti 1651, e tratterà vari argomenti sul tema della formazione e gestione di un'impresa. I corsi sono rivolti a tutti i cittadini immigrati, e in particolare a coloro che puntano a mettersi in proprio o già abbiano un’attività e vogliano approfondire le tematiche relative alla gestione dell’impresa. All’interno delle tematiche trattate nel corso verrà dato uno speciale risalto alle possibilità di reperire finanziamenti pubblici a sostegno dell’impresa e/o della nascita della stessa.
Gli interessati possono prenotarsi compilando la scheda scaricabile dal sito web www.agcilazio.it, oppure chiedere informazioni allo 06 40500200 int. 18 – 06 40500021 int. 15 – Fax 06 40500007
mail: info@agcilazio.it Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.