DONA IL 5 per MILLE a AssoMoldave

DONA IL 5 per MILLE a AssoMoldave
codice fiscale 97348130580
Un om informat este protejat!

"AssoMoldave"

CV di "AssoMoldave"

CINE SUNTEM?


CHI SIAMO?

http://asomoldave.blogspot.com



VIDEO "AssoMoldave"

Loading...

PROIECT: "MOLDOVENI IN ITALIA".

PROIECT: "MOLDOVENI IN ITALIA".
Ghid pentru orientarea şi integrarea socială a moldovenilor în Italia. Acest Ghid poate fi descarcat aici:http://issuu.com/tatiananogailic/docs/guida_moldavi

PROGETTO: "MOLDAVI IN ITALIA".

PROGETTO: "MOLDAVI IN ITALIA".
Ghid pentru orientarea şi integrarea socială a moldovenilor în Italia. Acest Ghid poate fi descarcat aici:http://issuu.com/tatiananogailic/docs/ghid_2_pentru_migrantii_moldoveni_italia

MOLDOVENI IN ITALIA. III editie.

MOLDOVENI IN ITALIA.  III editie.
Ghid pentru orientarea şi integrarea socială a moldovenilor în Italia. Acest Ghid poate fi descarcat aici:http://issuu.com/tatiananogailic/docs/guida_2014_assomoldave

OSPITI DI LABOR TV

venerdì 27 dicembre 2013

Cittadinanza, consultabile on line lo stato della pratica.

Attivo dal 5 luglio 2010, permetterà di controllare lo stato della pratica di cittadinanza in tempo reale - Il Ministero dell’Interno ha reso noto sul suo sito ufficiale che dal prossimo 5 luglio 2010 sarà possibile verificare lo stato della pratica di cittadinanza on line attraverso un semplice e comodo sistema informatico in tempo reale. Il nuovo servizio sarà direttamente realizzato e gestito dal Dipartimento per le libertà civili e l'immigrazione, e sarà attivo nella sezione Cittadinanza
Utilizzare il nuovo servizio è estremamente facile:
• Clicca sul logo qui accanto: https://cittadinanza.interno.it/sicitt/index2.jsp
• Effettua la registrazione indicando i propri dati anagrafici e un indirizzo e-mail, quindi accedi alla tua area riservata;
• Inserisci il codice assegnato alla propria domanda di cittadinanza per avere accesso alle informazioni, associando alla propria utenza la domanda di cittadinanza, presentata presso l'ufficio competente, utilizzando la funzione "Associa Domanda" presente nel menù di navigazione;
• Consulta lo stato corrente della domanda tramite la funzione "Stato Domande" . 
http://www.immigrazione.biz/3200.html

L’Accordo di integrazione
Se sei arrivato in Italia per la prima volta dopo il 10 marzo 2012 e hai deciso di stabilirti nel nostro Paese per un periodo non inferiore ad un anno, dovrai sottoscrivere l’Accordo di integrazione, a meno che tu non sia espressamente esonerato da questo obbligo. (La legge esonera: i minori di anni 16; i minori di anni 18 non accompagnati; le persone che a causa di malattia o disabilità non sono autosufficienti oppure hanno gravi difficoltà nello studio di una lingua o di apprendimento in generale; le vittime della tratta di persone, di violenza o di grave sfruttamento).L’Accordo di integrazione è un vero e proprio “patto” che stringi con uno dei Paesi più antichi di Europa per impegnarti a rispettare i valori stabiliti dalla Costituzione, ad osservare le leggi dello Stato ed a partecipare attivamente alla vita economica, sociale e culturale della società italiana.Per raggiungere questo obiettivo sarà importante impegnarti, nel tuo stesso interesse, a completare un percorso di integrazione entro due anni a partire da quando firmerai l’Accordo in Prefettura o in Questura.
I funzionari ti consegneranno una copia dell’Accordo dove, tra l’altro, leggerai (nella tua lingua o in altra da te conosciuta) che la legge ti assegna 16 CREDITI. A partire da quel giorno ti dovrai impegnare per mantenere questi crediti ed incrementarli fino a 30 entro due anni.
Non sarai solo! Le Istituzioni italiane ti sosterranno in questo tuo percorso di integrazione.
Leggi con attenzione questo opuscolo, ti aiuterà a comprendere gli obiettivi dellAccordo e come fare per raggiungere un buon livello di integrazione in Italiahttp://www.immigrazioneoggi.it/accordo-integrazione.html

giovedì 26 dicembre 2013


Campania Perla Înțelepciunii® pentru Prevenirea Cancerului de Col Uterin


VIII Settimana della Prevenzione del Cancro della Cervice uterina, 19 – 25 gennaio 2014 

Muncim la editia III a Ghidului - 2014.

Daca aveti propuneri, idei, critici constructive si doriti sa introducem ceva info. care lipseste in primele II editii, trimiteti in scris la adresa asociatiei: assomoldave@gmail.com .
Cine doreste sa-si faca publicitate, sa-si promoveze afacerea, serviciile si sa aduca la cunostinta Moldovenilor din Italia (va fi distribuit in 25 de orase) apelati, suntem disponibili sa colaboram si mai ales ca a III editie o editam din sursele acumulate pe baza de Fundraiser.
Ghid pentru orientarea şi integrarea socială a moldovenilor în Italia.
Editia I si II:

venerdì 20 dicembre 2013
















A gennaio partirà un corso per mamme presso il Forum delle Comunità straniere in Italia (Via Santa Croce in Gerusalemme 106). In corsi si svolgeranno la mattina in orario scolastico due volte a settimana.Giovedì 9 Gennaio 2014 alle ore 16.00 le iscrizioni al corso presso la nostra sede (Via Santa Croce in Gerusalemme 106)
Per maggiori info:e-mail:  laura.-moretti@hotmail.it
tel.:       348 37 17 860

Stagii în cadrul Ambasadei RM în Italia

Ambasada Republicii Moldova în Italia oferă studenţilor şi absolvenţilor universitari, originari din RM, care şi-au făcut studiile în Italia, oportunitatea efectuării unui stagiu neplătit în cadrul Ambasadei, pentru o perioadă de 1-2 luni, pe bază de voluntariat, care le va da posibilitatea de a obţine noi cunoştinţe şi abilităţi practice de cunoaştere a specificului serviciului consular şi diplomatic.
Criterii de eligibilitate:
  • Cunoaşterea avansată a limbilor română şi italiană (cunoaşterea unei alte limbi de circulaţie internaţională constituie un avantaj);
  • Capacităţi de analiză şi comunicare avansate;
  • Capacitatea de lucru în echipă;
Pentru procedura selecţionării la stagiu, candidaţii trebuie să transmită la adresa poştală a Ambasadei (Ambasciata della Repubblica Moldova, via Montebello n. 8, Roma 00185) sau la adresa electronică a Ambasadei: roma@mfa.md următoarele documente:
  • Curriculum Vitae;
  • o scrisoare de intenţie semnată de solicitant.
După examinarea aplicaţiilor, candidaţii selectaţi vor fi contactaţi pentru un interviu.
Poliția de Frontieră este pregătită pentru a face față afluxului de călători, generat de sărbătorile de iarnă. 
Reamintim tuturor participanților la traficul transfrontalier că, în situaţiile în care apar întrebări cu privire la traversarea frontierei de stat şi la situaţia de la frontieră în condițiile climaterice instabile, pot suna la numărul de telefon 022.259.717 (Linia Verde), de asemenea, în cazul în care sunt nemulțumiți de modul cum a fost efectuat controlul la trecerea frontierei, puteţi forma numărul de telefon 022.259.675 (Linia Fierbinte), unde aspectele semnalate vor fi preluate de către poliţiştii de frontieră care vor acţiona în consecinţă, legal, de la caz la caz.

mercoledì 18 dicembre 2013

Arriva un nuovo decreto flussi, ma non spalanca le frontiere.

DECRETO FLUSSI. In palio 17.850 quote per lavoro, ma due terzi sono per chi è già qui regolarmente. Si possono già compilare online le domande. 
Il ragionamento è lo stesso dello scorso anno: “ci sono già troppi disoccupati, inutile chiamare altri lavoratori dall’estero”. Così il governo ha deciso di far arrivare in Italia solo qualche migliaio tra lavoratori subordinati già formati all’estero e lavoratori autonomi, per il resto consentirà a cittadini stranieri che già si trovano regolarmente in Italia di convertire in permessi per lavoro subordinato permessi rilasciati per altri motivi.
Le quoteIl decreto è stato firmato il 25 novembre scorso da Enrico Letta e sblocca complessivamente 17.850 quote per lavoro. Vediamole nel dettaglio.
 Potranno entrare in Italia:•    3.000 lavoratori stranieri che abbiano completato programmi di formazione ed istruzione nei Paesi d'origine ai sensi dell'art. 23 del decreto legislativo 25 luglio 1998, n. 286;•    200 lavoratori stranieri partecipanti all'EXPO di Milano del 2015;•    2.300 lavoratori autonomi appartenenti alle seguenti categorie: imprenditori che svolgono attività di interesse per l'economia italiana; liberi professionisti riconducibili a professioni vigilate oppure non regolamentate ma rappresentative a livello nazionale e comprese negli elenchi curati dalla Pubblica amministrazione; figure societarie, di società non cooperative, espressamente previste dalla normativa vigente in materia di visti d'ingresso; artisti di chiara fama internazionale, o di alta qualificazione professionale, ingaggiati da enti pubblici oppure da enti privati; cittadini stranieri per la costituzione di imprese "start-up innovative" ai sensi della legge 17 dicembre 2012 n. 221, in presenza dei requisiti previsti dalla stessa legge e a favore dei quali sia riconducibile un rapporto di lavoro di natura autonoma con l'impresa;•    100 lavoratori stranieri per motivi di lavoro subordinato non stagionale e di lavoro autonomo di origine italiana per parte di almeno uno dei genitori fino al terzo grado di linea diretta di ascendenza, residenti in Argentina, Uruguay, Venezuela e Brasile.
Si autorizza invece la conversione in permessi di soggiorno per lavoro subordinato di:
•    4.000 permessi di soggiorno per lavoro stagionale;•    6.000 permessi di soggiorno per studio, tirocinio e/o formazione professionale;•    1.000 permessi di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo rilasciati a cittadini di Paesi terzi da altro Stato membro dell’Unione Europea.
Via libera anche alla conversione in permessi di soggiorno per lavoro autonomo di:•    1.000 permessi di soggiorno per studio, tirocinio e/o formazione professionale:•    250 permessi di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo rilasciati a cittadini di Paesi terzi da altro Stato membro dell’Unione Europea.
Le domandeAnche quest’anno le domande viaggeranno solo online. Potranno essere spedite attraverso il sistema informatico del ministero dell’Internohttps://nullaostalavoro.interno.it a partire dal giorno successivo alla pubblicazione del decreto flussi in Gazzetta Ufficiale. Una circolare dei ministeri dell’Interno e del Lavoro  descrive nel dettaglio la procedura.
 Saranno esaminate in base all’ordine cronologico di presentazione, fino all’esaurimento dei posti disponibili, ma vista la natura particolare delle quote stavolta non ci sarà bisogno di scapicollarsi. Soprattutto per quanto riguarda le quote per le conversioni, è difficile che si registri subito il tutto esaurito, come dimostra del resto anche l’andamento delle domande presentate per il decreto flussi del 2012.
Mentre si aspetta la pubblicazione del nuovo decreto, ci si può comunque preparare per farsi trovare pronti all’appuntamento. Dalle 8.00 di stamattina è infatti possibile registrarsi sul sito del ministero dell’Interno https://nullaostalavoro.interno.it, compilare e salvare la domanda, per poi spedirla al momento giusto. Chi ha dimestichezza con i computer può fare da solo, altrimenti si può chiedere aiuto a patronati e associazioni di categoria.
Elvio Pasca. http://www.stranieriinitalia.it/images/decretoflussi17dic2013.pdf

martedì 17 dicembre 2013

ATENTIE!!!

Ministerul Justitiei, Serviciul Stare Civila au lansat astazi 3 e-servicii de stare civila (8 acte de stare civila), in primele 3 luni ale anului 2014 vor fi lansate alte 3 e-servicii (13 acte de stare civila).
 Aceste e-servicii pot fi solicitate de cetatenii nostri din afara RM, cu aplicarea Semnaturii Digitale Mobile (daca au cartel/numar Orange sau Moldcell si pachet in roaming) si achita prin MPay.
 “Cetatenii din Republica Moldova pot solicita online acte de stare civila
 16 decembrie 2013, Chişinău - Guvernul, în parteneriat cu Serviciul Stare Civilă şi Ministerul Justiţiei, lansează trei servicii electronice de stare civilă.  Lansarea acestor servicii are loc în contextul agendei de E-transformare  al cărei prim scop este oferirea serviciilor de calitate cetățenilor prin utilizarea tehnologiilor informaționale. 
Astfel, cetăţenii pot solicita online:
-          duplicatele certificatelor de stare civilă;
-          extrasele de stare civilă și modificarea;
-          sau rectificarea  actelor de stare civilă. 
Documentele incluse în cele trei E- Servicii de Stare Civilă sunt:
-          duplicatul certificatului de naștere;
-          duplicatul certificatului de căsătorie;
-          duplicatul certificatului de divorț; 
-          duplicatul certificatului de deces; 
-          extrasul de pe actul de naștere; 
-          extrasul de pe actul de căsătorie;
-          extrasul de pe actul de divorț;  
-          extrasul de pe actul de deces.

E-Serviciile  Stare  Civilă pot fi accesate pe portalul guvernamental servicii.gov.md cu ajutorul Semnăturii Mobile sau Semnăturii Digitale şi pot fi achitate prin intermediul serviciului guvernamental de plăţi electronice Mpay. 
Vă rugăm să găsiţi pe link-ul de mai jos materialul multimedia despre serviciile electronice de stare civilă: http://www.youtube.com/watch?v=ADdsStEEGjc

Pe pagina noastra puteti accesa stirea si in limba rusa  http://egov.md/index.php/ru/obshenie/novosti/item/1829-grazhdane-smogut-zaprashivat-v-rezhime-onlajn-akty-grazhdanskogo-sostoyaniya#.Uq8h69IW3bw

Sursa: Biroul pentru Relații cu Diaspora, Cancelaria de Stat,Piața Marii Adunări Naționale nr.1, et.4, biroul 451, Tel. (022) 25-02-94, Mob. (+373) 60302993, e-mail: maia.metaxa@gov.md

lunedì 16 dicembre 2013

AMSI, Associazione Medici di origine straniera di madrelingua:  russa, croata, macedone, arabo, albanese, rumeno, iraniana, inglese, cinese, spagnola, portoghese, polacca, francese, indiana

Viale Libia , 5   00199 Roma
tel  06 8625874/23230988   cell  338 7177238
fax 06 8625874/2307030
per appuntamenti e visite specialistiche:
mercoledì  9,00 – 13,00
tel 06 41436438  oppure 064143 5974
e-mail.   amsi@libero.it sito   www.amsimed.it