DONA IL 5 per MILLE a AssoMoldave

DONA IL 5 per MILLE a AssoMoldave
codice fiscale 97348130580
Un om informat este protejat!

"AssoMoldave"

CV di "AssoMoldave"

CINE SUNTEM?


CHI SIAMO?

http://asomoldave.blogspot.com



VIDEO "AssoMoldave"

Loading...

PROIECT: "MOLDOVENI IN ITALIA".

PROIECT: "MOLDOVENI IN ITALIA".
Ghid pentru orientarea şi integrarea socială a moldovenilor în Italia. Acest Ghid poate fi descarcat aici:http://issuu.com/tatiananogailic/docs/guida_moldavi

PROGETTO: "MOLDAVI IN ITALIA".

PROGETTO: "MOLDAVI IN ITALIA".
Ghid pentru orientarea şi integrarea socială a moldovenilor în Italia. Acest Ghid poate fi descarcat aici:http://issuu.com/tatiananogailic/docs/ghid_2_pentru_migrantii_moldoveni_italia

MOLDOVENI IN ITALIA. III editie.

MOLDOVENI IN ITALIA.  III editie.
Ghid pentru orientarea şi integrarea socială a moldovenilor în Italia. Acest Ghid poate fi descarcat aici:http://issuu.com/tatiananogailic/docs/guida_2014_assomoldave

OSPITI DI LABOR TV

venerdì 30 settembre 2011

“Si scrive SCREENING 
si legge PREVENZIONE dei tumori ”

Questo sito ha l’obiettivo di fornire le principali informazioni sulla prevenzione dei tumori femminili mediante i programmi di screening della mammella e della cervice uterina.
Sono pagine rivolte alle utenti per far conoscere l’importanza della prevenzione e gli strumenti che ciascuna donna possiede per tutelare la propria salute. Illustrano un percorso costruito su più fasi che vede la partecipazione di professionisti e strutture di riferimento.
Vengono fornite informazioni utili anche agli operatori che concorrono alla realizzazione dei programmi di screening; solo un rapporto continuo ed una vera integrazione nell'organizzazione possono garantire l'umanizzazione e la qualità dei servizi offerti.
http://prevenzionedonna.asplazio.it/
Moldovenii care se află peste hotare își vor putea perfecta pașapoarte biometrice în cadrul ambasadelor și consulatelor Republicii Moldova începând din anul 2012.

Guvernul a alocat astăzi peste 800 de mii de lei din fondul de rezervă pentru instalarea echipamentului necesar în cadrul misiunilor diplomatice şi oficiile consulare ale ţării noastre.
De la 1 ianuarie moldovenii pot perfecta doar paşapoarte biometrice. Aceasta constituie una din cerinţele UE pentru liberalizarea regimului de vize.

http://www.jurnal.md/ro/news/moldovenii-vor-putea-perfecta-pa-apoarte-peste-hotare-din-2012-210936/
 ARRIVEDERCI!!!
„ Cu ocasia aniversării a 150 de ani de la constituirea statului italian şi in cinstea celebrării protectorului Italiei, Sf. Francesco de Assisi,
Camera di Commercio e Industria Moldo-Italiana organizează, duminică 2 octombrie 2011, ora 18.00 la Filarmonica Naţională un spectacul de muzică italiană şi moldovenească.
În cadrul manifestaţiei se va înmâna „Premium Italia 2011” persoanelor selectate de câtre o Comisie specială.

Comisia a decis să înmâneze „Premium Italia 2011” drept recunoştinţă regizorului Valeriu Jereghi pentru importanta activitate în calitate de regizor al filmului „ARRIVEDERCI”, care are valoare artistică şi profunda umanitate.”...

http://arrivedercimamma.blogspot.com/

mercoledì 28 settembre 2011

CERCO LAVORO A ROMA.
Buon giorno!
Mi chiamo Natalia. Sono una ragazza moldava, con documenti in regola .Ho 26 anni. Sono una persona  semplice, seria, onesta, pulita, con un buon carattere e bella presenza, non fumatrice, molto responsabile,  paziente,  abile per cucinare. Italiano-fluibile, altre lingue: l’ inglese, il francese , il russo e il rumeno. Cercasi  lavoro a Roma come colf , badante , baby-sitter o cameriera . Ho una grande esperienza nel settore. Per contattarmi il mio numero e’ 3278781682
Hello!
My name is Natalia.I am a moldavian
girl with valid documents. I'm 26 years old. I am a simple person, serious,  honest, clean, with good character and good-looking, non-smoker, very responsible, patient, able to cook. I speak Italian fluently, other languages: English, French, Russian and Romanian. I am looking for work in Rome as housekeeper, housemaid, babysitter  . I have a big experience. To contact me, my phone number is '3278781682
Thank you!

                                                                            
Moldova: Una stele tra tante stelle.
PREMIO ITALIA 2011
La Moldava un nobile Paese dall'origini europee. Un ponte importante per unire l' Europa alla Russia: per gli affari, per la cultura e per la storia. Un ponte che il tempo consolidera' sempre di piu' e che avvicinera' i popoli a vivere in modo migliore. Grazie Moldova.

Nella ricorrenza della Festa di San Francesco, Patrono d'Italia (che si celebra il 4 ottobre), nonche' come ulteriore richiamo ai 150 anni dell'istituzione dello Stato Italiano, la Camera di Commercio Moldo- Italiana ha voluto sottolineare questi due eventi con una manifestazione. Pertanto ha organizzato la II° edizione del “Premio Italia 2011” (la prima edizione risale al 2007, organizzata allora dall'AIIM), che ha pero' un'altra finalita': creare una occasione di incontro con tutte le espressioni della comunita' italiana, ma anche quale cordiale atto di amicizia verso la Moldova.
Il Premio, che consiste in una preziosa targa ed un dono, viene assegnato ad alcune personalita', sia moldave sia italiane, che si sono distinte in diversi settori della vita sociale. Nel contesto dell'attribuzione dei premi e' programmato un concerto con l'esecuzione di musiche italiane e moldave. La manifestazione si svolgera' presso la Filarmonica Nazionale, Domenica 2 ottobre, alle ore 18.00.

domenica 25 settembre 2011

Badanti: salvezza o rovina delle famiglie?
Sono circa 50mila le badanti che, in Italia, finiscono con lo sposare i propri assistiti. Con indubbie conseguenze sul patrimonio della famiglia del paziente. Ciononostante costituiscono una forza indispensabile per la nostra società. E allora? Salvezza o rovina per le famiglie italiane? Georgia e Savino, insieme al pubblico e agli ospiti, discutono il tema del giorno ...
  http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-e830f883-ea97-4aab-9610-e299e56c3b1b.html?refresh_ce

sabato 24 settembre 2011

Serviciul Consular la Brescia.
Serviciul Consular al Republicii Moldova de la Bologna se deplasează o dată la două luni la Brescia, stra. Corsica 165, (sediul ACLI) de la orele 09.00 - 13.00. Actele perfectate se eliberează după orele 16.00
Prima audienţă a avut loc la 26 februarie.
Următoarele:
Sâmbătă - 24 septembrie.
Sâmbătă - 29 octombrie
Sâmbătăt - 17 decembrie

Asociaţia "Moldbrixia"
Ministero Trasporti: Conversione Patente Moldava.
Per modifiche normative intervenute nella Repubblica di Moldova, il Ministero delle Infrastrutture ha disposto un aggiornamento sulla modulistica da utilizzare per la conversione della patente moldava in Italia.

A partire dal 12 settembre, quindi, trovano applicazione le nuove norme.  


SCARICA LA CIRCOLARE     http://www.stranieriinitalia.it/ministero_delle_infrastrutture_e_dei_trasporti-ministero_trasporti_conversione_patente_moldava_13805.html

venerdì 23 settembre 2011

La Roma s-a nascut o asociatie de voluntariat .

Din partea asociatiei "AssoMoldave" le uram numai bine si realizari fructuoase pe viitor. Suntem disponibili la o colaborare reciproca , va ajutam cu info.  cind o aveti necesitate si speram sa nu fie ultima asociatie cu acest profil .

Sede legale:Via. Giolitti 241
00185 Roma
tel: +39 3396736605
E- mail:  incredere2011@yahoo.it
Web site: http://incredere.weebly.com

giovedì 22 settembre 2011

Expozitie-concurs de fotografii “Moldova Mea”
organizata de Asociatia Moldo-Britanica pentru Cultura si Dezvoltare “Vatra”.


Iti place sa fotografiezi? Ti-i draga Moldova?

Participa si tu la expozitia-concurs “Moldova Mea” in cadrul Festivalului Moldovenesc “La Vatra Neamului” din 29 octombrie 2011 la Londra, Marea Britanie www.vatra.org.uk

Concursul este deschis pentru toti doritorii, indiferent de localitate, nationalitate sau varsta.

Fotografiile digitale preferate, in numar de maximum 3 (trei) vor fi trimise, de catre autor, la adresa info@vatra.org.uk pina la 19 octombrie.
Detalii la www.vatra.org.uk  Trimite fotografiile tale la info@vatra.org.uk.

mercoledì 21 settembre 2011

SPĂLAT FUNDURI ITALIA SPANIA GRECIA.

FATA BABEI ȘI FATA MOȘNEAGULUI LA SPĂLAT FUNDURI

Una din cele mai dulci mângâieri a cetățenilor României și Republicii Moldova atunci când își compară salariile cu cele ale emigranților este că emigranții fac în străinătățile lor munci umile. Mătură străzi, spală podele, spală funduri. Asta cu fundurile a devenit un adevărat clișeu, bântuie webul și conversațiile. E spusă în cele mai diferite contexte. Au lăsat țara și o profesie respectabilă și au mers peste hotare ca să spele fundurile străinilor. Copiii lor duc aici o viață de lux pe când ele, mamele, spală fundurile italienilor bogați. Au spălat acolo funduri și veceuri, iar când vin aici își dau aere de mari doamne, vorbesc cu accent străin, strâmbă din nas la ce văd. Se subînțelege din astfel de atitudini că în țară, chiar dacă nu ai o leafă mare, trăiești cu demnitate și te bucuri de liniștea colibei tale. Se subînțelege că munca de spălat funduri o poate face oricine, căci nu cere nicio calificare. Se subînțelege că ești umilit, tratat rău, ca cel din urmă dintre sclavi. Să fie oare adevărat? Poate să fie și adevărat. Dar de cele mai multe ori nu este.

Să lăsăm în pace ideea că numai acasă în patrie poți avea o viață demnă și liniștită, căci nu merită mari eforturi pentru a o combate.

Dar spălatul fundurilor este chiar o muncă pe potriva oricui? Și chiar nu cere nicio calificare? S-o spună atâtea îngrijitoare de bătrâni și bolnavi care nu au fost acceptate când au candidat pentru a face această muncă ori care au fost date afară pentru că nu au făcut față cerințelor. Pentru a lucra cu succes în acest domeniu ai nevoie de multe priceperi, de îndemânare, de răbdare și bunătate sufletească. Iar pentru a fi o îngrijitoare calificată trebuie să faci cursuri de mii de ore pentru care se plătesc mii de euro. Nu mai vorbesc de infirmierele din spitale, care trebuie să se ocupe, de, și de spălarea fundurilor, dar cărora li se cere școală serioasă. Apoi, aici în Occident activitățile de îngrijire a persoanelor bolnave presupun tehnici, obiecte de uz special, aparate, pe care ai noștri rareori le-au cunoscut ori știut a mânui acasă. Și adevărul e că țările noastre au de câștigat enorm de la însușirea acestor tehnici de către cei care aici, da, spală fundurile. Dar câștigăm cu adevărat din altă parte. E vorba de omenia cu care sunt tratați bătrânii, bolnavii și handicapații. Pentru că, dacă România și Moldova sunt inferioare Occidentului, apoi sunt inferioare anume în atitudinea față de „cei mai triști ca noi”, care adeseori rămân cu fundurile nespălate. Iar cei ce spală fundurile în Italii și Spanii, venind acasă, se îngrozesc atunci când văd, cu alți ochi, cum sunt tratați săracii oameni.

Iar acum să abordăm umilințele la care sunt supuși cei care spală fundurile pentru „o nenorocită mie de euro”, cum zicea marele jurnalist moldovean Constantin Tănase. Nu există nicio îndoială, aceste umilințe există, după cum există și mirosul neplăcut al excrementelor omenești. Dar umilințele nu pot fi generalizate. Depind de fiecare dată de niște persoane concrete. Poate fi rău și nedrept angajatorul, dar poate fi rău, iresponsabil ori chiar hoț și angajatul. Iar dacă vine vremea să și generalizăm, apoi trebuie s-o spunem pe șleau că angajații la spălat funduri au fost tratați în străinătate mai bine decât acasă, unde exercitau profesii de tot respectul.

Și mai este un lucru. Niciunul din emigranți nu și-a lăsat caracterul acasă. Dacă erai pe plaiul tău natal morocănos și necomunicativ, așa vei fi și în străinătate. Și va trebui să suporți niște consecințe. Dacă te lăsai umilit acasă, vei fi umilit și aici. Iar dacă ai fost acasă o persoană solară, comunicativă, săritoare la nevoie, harnică – atunci vei găsi-o aici pe Sfânta Duminica care te va copleși de daruri. Și te vei simți foarte bine chiar dacă speli funduri.

Apropo. I-ar fi prins bine un stagiu în străinătate la spălat funduri și parlamentarei moldovence Ana Guțu, care scrie ceva pe site-ul său http://anagutu.net/ despre „femeile plecate la șters funduri nobile prin Italii, Spanii și Grecii”. Ar învăța că, de la înălțimea ei, n-ar mai trebui să le compătimească chiar așa de tare. Dar nu cred ca cineva să angajeze o naționalistă feroce ca... Fata Moșneagului.
http://unmoldoveanlaroma.blogspot.com/2011/09/spalat-funduri-italia-spania-grecia.html

martedì 20 settembre 2011

Il permesso è pronto? Arriva un sms.

Dalla fine di settembre le Questure invieranno un messaggio ai cittadini stranieri con l’appuntamento per ritirare il documento elettronico. Sarà presto un sms a informare tutti i cittadini stranieri che il loro permesso di soggiorno elettronico è pronto. Una novità che dovrebbe risolvere numerosi problemi di comunicazioni tra Questure e immigrati.
Lo scorso giugno è partita una sperimentazione di questo tipo nelle province di Ancona, Perugia e Messina. Dal 27 settembre questa piccola rivoluzione verrà estesa anche al resto d’Italia: appena il permesso di soggiorno elettronico stampato dal Poligrafico arriverà alla Polizia, un sistema informatico fisserà un appuntamento e invierà automaticamente un messaggio sul telefonino del titolare, con le istruzioni per ritirarlo in Questura o presso un commissariato.
Oggi per sapere se il permesso è pronto conviene collegarsi al sito della polizia di Stato e inserire il codice della domanda di rilascio o rinnovo. La mancanza di comunicazioni di altro tipo (provate a chiedere informazioni direttamente in Questura…) ha però creato problemi a chi non ha dimestichezza con i computer e internet. Considerato che ormai le persone senza cellulare sono rarissime, l’avviso via sms dovrebbe essere davvero alla portata di tutti. Il ministero dell’Interno ha già avvisato le Questure, chiedendo che facciano attenzione a inserire correttamente i numeri di cellulare dei cittadini stranieri nel sistema informatico che gestisce il rinnovo e il rilascio dei permessi. Inoltre, dovranno comunicare quante persone riescono a ricevere ogni giorno per la consegna dei documenti, in modo che sia possibile organizzare l’agenda degli appuntamenti.
Elvio Pasca
Scuola: esame di terza media obbligatorio per i minori stranieri che chiedono l'inscrizione alle scuole superiori.

Proposta di legge della Lega: coloro che non hanno un titolo simile riconosciuto dovranno frequentare i corsi per adulti fino a quando non saranno in grado di sostenere l’esame di licenza media.
L’esame di terza media obbligatorio – sia se sostenuto in patria e riconosciuto in Italia, oppure da sostenere in loco – per i minori con oltre 14 anni che chiedono l’iscrizione alle scuole superiori.
È la proposta di legge presentata venerdì scorso in Senato dalla Lega Nord, prima firmataria la senatrice Irene Aderenti, la stessa che tre anni fa propose le “classi ponte”.
La proposta, che si compone di quattro articoli, prevede che “i minori stranieri non comunitari che entrano in Italia dopo il compimento del quattordicesimo anno di età, possono essere iscritti presso gli istituti scolastici statali e non statali del secondo ciclo e presso gli istituti scolastici professionali statali e regionali” solo “se muniti di diploma, conseguito nello Stato di provenienza, equiparabile al diploma di scuola secondaria di primo grado purché riconosciuto a seguito di accordi bilaterali stipulati con gli Stati di provenienza”. “I minori stranieri non comunitari che entrano in Italia dopo il compimento del quattordicesimo anno di età e che non rientrano nelle condizioni previste dal comma 1 del presente articolo, dovranno superare l’esame di Stato previsto per la scuola secondaria di primo grado prima di accedere al successivo grado di istruzione secondaria e professionale”. Per prepararsi all’esame, i minori stranieri “hanno l’obbligo di assolvere il diritto-dovere all’istruzione presso i corsi diurni dei centri statali Eda” per “il tempo necessario a una adeguata preparazione”. Infine, “l’esame di Stato per il conseguimento del diploma di scuola media secondaria di primo grado dovrà essere sostenuto presso gli istituti scolastici della scuola secondaria di primo grado”. La senatrice Aderenti, ha spiegato che si tratta di una misura “per aiutare i ragazzi stranieri a sviluppare le loro potenzialità” evitando che “bivacchino” o “si ritirino” dalle scuole in cui non riescono ad inserirsi. “Gli alunni stranieri che arrivano in Italia a 14-15 anni – ha spiegato la senatrice del Carroccio – normalmente sono inseriti nelle scuole dell’obbligo anche se non hanno le competenze linguistiche”. Nei casi di ragazzi provenienti da Paesi che non hanno accordi bilaterali sul riconoscimento del diploma di scuola secondaria di primo grado, la senatrice chiede che “il diritto-dovere all’istruzione” possa essere assolto nei centri d’istruzione per adulti Eda. In questo modo, ha sottolineato, “in uno o due anni potranno imparare la lingua italiana e un minimo di quelle conoscenze storico-geografiche che i ragazzi hanno in terza media. Quando gli insegnanti riterranno che siano pronti, i ragazzi dovranno sostenere l’esame di terza media”. Questo, ha proseguito, “permette di evitare ai ragazzi che arrivano alla scuola dell’obbligo le frustrazioni e le difficoltà spaventose che spesso poi sono alla base dell’abbandono scolastico”.
Fonte: http://www.immigrazioneoggi.it/daily_news/notizia.php?id=003379
  Master in Mediazione Culturale Pediatrico Infantile - II° Edizione.

Si comunica l'apertura delle iscrizioni alla  II edizione del Master in “Mediazione Culturale Pediatrico Infantile”, che avrà inizio il 26 novembre 2011 e che resteranno aperte fino al giorno antecedente la data di presentazione in aula del terzo modulo, in calendario per il 24 marzo 2012, in quanto è prevista la possibilità di un eventuale recupero didattico attraverso un programma di formazione a distanza (FAD) e tutoraggio per ciascuno dei tre moduli pregressi.
Il Master, organizzato dal Consorzio Interuniversitario For.Com, in collaborazione con Ubi Minor, ha come obbiettivo l'identificazione e l'inserimento della figura professionale innovativa del Mediatore Culturale Pediatrico Infantile, sia nei contesti dell’'immigrazione che in quelli della Cooperazione Internazionale.

Contatti, Informazioni e Didattica: e- mail: dir.didattica.mcpi@irmanet.eu  mobile 0039.3293150964 oppure 0039. 339.3540245Iscrizioni: www.forcom.it - Alta Formazione e-mail: amministrazione5@forcom.it  tel. 0039 06 3608151 - fax 0039 06 36005403

lunedì 19 settembre 2011

Programul  de screening pentru prevenirea cancerului de col uterin Gratuit  .

 Screening-ul este un program de sanatate  publica  adresat tuturor  femeilor cuprinse intre 25 e 64 anni pentru preventia cancerului de col  uterin.
Putine minute din   tempul tau  pot sa iti  salveze viata.
 Din acest motiv, esti invitata sa partecipi la  intalnirea informativa care va avea loc la “Casa dei diritti sociali” in  Via Giolitti ,225 , Roma.
Joi 29 septembrie la ora 10.30. Imediat dupa intalnirea informativa poti sa  programezi un  TEST PAPANICOLAU  gratuit intr-unul  dintre   Consultoriile familiale ale noastre.
Sau , la alegere vei putea efectua testul in  aceeasi zi a intalnirii , direct in cabinetul din Via Giolitti 225, de la  orele  11.00 pana la  13.00 si de la 14.30 pana la ora 18.00.
 Rezultatul iti va fi trimis prin serviciul postal  la adresa pe care o veti indica. Este un drept al tau sa participi la   Programul de
Screening  - Prevenirea este apararea ta !

domenica 18 settembre 2011

ASCULTATI ACEAST INTERVIU: SOCANT!

E necesar ca Statul cu banii care vin de la CE sa intreprinda masuri si URGENT in acesta directie.
Cum, cât și de ce beau moldovenii? 

ASCULTATI AICI:

sabato 17 settembre 2011

Solo gli studenti stranieri che concludono un dottorato o master di II livello possono convertire il permesso di soggiorno da studio ad attesa occupazione.
Il chiarimento del Dipartimento della PS del Ministero dell’interno espresso con circolare del 5 settembre 2011.
La legge 15 luglio 2009, n. 94, ha introdotto nell’art. 22 del testo unico immigrazione il comma 11 bis, in base al quale lo studente straniero che ha conseguito in Italia il dottorato o il master universitario di secondo livello, alla scadenza del permesso di soggiorno per motivi di studio, può iscriversi al Centro per l’impiego ed ottenere un permesso di soggiorno per attesa occupazione. Resta invece esclusa la possibilità di estendere tale beneficio anche agli studenti stranieri che abbiano proficuamente concluso gli studi universitari senza accedere a dottorati o master universitari di secondo livello. In questi termini si è espressa la Direzione dell’immigrazione del Dipartimento PS del Ministero dell’interno con circolare del 5 settembre 2011. Resta fermo che ai neo laureati è comunque consentita la conversione del permesso di soggiorno da studio a lavoro subordinato, anche fuori quota, ma solo se in possesso di contratto di soggiorno per lavoro.
(Red.) http://www.immigrazioneoggi.it

giovedì 15 settembre 2011

“SINDROME D'ITALIA, PROBLEMA DELL'INTERA COMUNITA'”

Conferenza Internazionale sull’immigrazione femminile.  

A Trento il 15 e 16 settembre si parlerà della salute mentale delle donne migranti .Studiosi, psichiatri, psicologi dall’Italia e dai Paesi di provenienza delle cittadine immigrate che qui svolgono il lavoro di assistenza familiare si riuniranno a Trento per affrontare insieme il tema della salute mentale di queste donne, provenienti in particolare dai paesi dell’ex Unione Sovietica. La conferenza internazionale “La Sindrome d’Italia - un fenomeno sociale” è promossa dall’associazione delle donne immigrate Agorà e dalla Società Italiana Psicologia dell'Adulto e dell'Anziano Sipaa, con la collaborazione del Cinformi.

Sarà l’assessore provinciale alla Solidarietà internazionale e alla Convivenza, Lia Giovanazzi Beltrami, ad introdurre alle ore 9.30 di giovedì, 15 settembre, le due giornate di conferenza. L'evento si svolgerà presso la Sala Convegni della Fondazione Caritro in Via Calepina 1 a Trento. Dopo l'assessore vi saranno gli interventi della rappresentante dell’associazione Agorà, Nadia Kouliatina e quelli di vari esperti italiani, ucraini e moldavi.Numerosi saranno gli argomenti che verranno affrontati, tra i quali i rapporti delle badanti con gli anziani e con le famiglie italiane e le migrazioni femminili. Durante la conferenza verranno inoltre proiettati il documentario “Sidelki - Badanti” di Katia Bernardi e il cortometraggio “La lettera di Natascia” di Gabriele Borghi. Verranno presentati anche il progetto “Casa della Speranza” e il documento con le proposte sulla prevenzione delle malattie psichiche delle badanti.

http://www.cinformi.it/index.php/news/archivio_news/anno_2011/la_sindrome_d_italia/%28offset%29/0/%28limit%29/5/%28sb%29/312

mercoledì 14 settembre 2011

Studenti stranieri – Niente permesso per attesa occupazione alla fine del percorso di studi.

Secondo il Ministero dell’Interno nessuna conversione senza master o dottorato o contratto di lavoro
Sono in tanti gli studenti stranieri che alla conclusione degli studi universitari decidono di proseguire il percorso formativo iscrivendosi a master e dottorati. Molti meno sono quelli che, non volendo proseguire gli studi, riescono a firmare un contratto di lavoro. Secondo il Ministero dell’Interno, chi non prosegue negli studi universitari e non è in grado di intraprendere una attività lavorativa con regolare contratto alla scadenza del permesso per motivi di studio non potrà beneficiare neppure del periodo di sei mesi di iscrizione alle liste di collocamento ottenendo un permesso di soggiorno per attesa occupazione.Secondo la risposta ad un quesito fornita dal Ministero con la circolare allegata occorrerebbe un intervento legislativo.Ad una prima analisi è evidente comme tale indicazioni sia in contrasto con la prassi in generale adottata quando alla scadenza di un permesso di soggiorno rinnovabile lo straniero non possa dimostrare i requisiti utili alla conversione in permesso di lavoro, prassi che normalmente consente un periodo di “attesa” di sei mesi durante i quli ricercare una occupazione utile al mantenimento del diritto di soggiorno.
- Circolare del Ministero dell’Interno n. 6786 del 5 settembre 2011
 --------------------------------------------------------------------

Patenti moldave di ipo nuovo: ok alla conversione dal 12 settembre 2011.

La novità riguarda i documenti redatti su modello rilasciato dalla Repubblica di Moldova dopo il 7 ottobre 2008.Dal 12 settembre 2011 è possibile convertire le patenti moldave rilasciate secondo il nuovo formato "card".E' stato infatti aggiornato l'accordo in materia tra Italia e Repubblica di Moldova. L'intesa tra i due paesi ora prevede due modelli di patenti moldave da riconoscere ai fini della conversione in Italia: quello approvato il 20 novembre 1995, già precedentemente convertibile, e quello più recente approvato il 7 ottobre 2008.  Circolare 1 settembre 2011 prot. n. 24705_Direzione generale motorizzazione - divisione 5
Repubblica di Moldova - Accordo di modifica e aggiornamento dell'Accordo in materia di conversione di patenti di guida firmato a Roma il 27 novembre 2003
http://www.mit.gov.it/mit/site.php?p=cm&o=vd&id=1905

lunedì 12 settembre 2011

 Roma.  Master in Mediazione Culturale Pediatrico Infantile .

Si comunica l'apertura delle iscrizioni alla  II edizione del Master in “Mediazione Culturale Pediatrico Infantile”, che avrà inizio il 26 novembre 2011 e che resteranno aperte fino al giorno antecedente la data di presentazione in aula del terzo modulo, in calendario per il 24 marzo 2012, in quanto è prevista la possibilità di un eventuale recupero didattico attraverso un programma di formazione a distanza (FAD) e tutoraggio per ciascuno dei tre moduli pregressi.

Il Master si pregia del Patrocinio di Roma Capitale, Municipio III
Contatti
Informazioni e Didattica: e- mail: dir.didattica.mcpi@irmanet.eu  mobile 0039.3293150964 oppure 0039. 339.3540245
Iscrizioni: www.forcom.it - Alta Formazione e-mail: amministrazione5@forcom.it  tel. 0039 06 3608151 - fax 0039 06 36005403
ROMA.  CORSI GRATUITI DI ITALIANO PER CITTADINI e CITTADINE STRANIERI.

L'ASSOCIAZIONE CULTURALE ITALIA – BANGLADESH : VILLAGGIO ESQUILINO ONLUS organizza CORSI d'ITALIANO PER STRANIERI in VARIE SEDI
1) Corso @ Piazza Vittorio 12a
2) Scuola per mamme @ Scuola Di Donato IN via Bixio 83 (al mattino)
3) Scuola per mamme @ Casa del Popolo di Torpignattara IN via Bordoni 50 (al mattino)
4) Corso @ moschea IN via Ceneda 33-35 (Piazza Re di Roma)
5) Corso @ Associazione peruviana IN Piazza Carpegna 1
Entro fine settembre partiranno i corsi @:
6) Torpignattara
7) Centocelle
8) Tiburtina
9) Ambasciata di Bolivia IN Via Brenta 2
10) Corsi per bambini immigrati @ Istituto comprensivo Manin IN via dell'Olmata 2 (inglese.bangla-arabo e dopo scuola d'italiano)

PER INFO
Angelo : +39 339 1322280
progettobive@gmail.com
Moldova: il dramma della povertà al centro della Settimana sociale dei cattolici. 
Si terrà a Chisinau, dall’11 al 13 ottobre, la prima Settimana Sociale dei cattolici moldavi sul tema “Il coraggio di crescere accanto agli ultimi”. Tra gli obiettivi dell’iniziativa - di cui riferisce l'agenzia Sir - gli organizzatori sottolineano la necessità di “conoscere il territorio della Moldova e l’impegno della Chiesa cattolica a servizio degli ultimi” e di “accrescere il dialogo con le altre realtà della regione, per sviluppare insieme un comune percorso di servizio a beneficio dei poveri”. Attraverso gli interventi di vescovi ed esperti si discuterà della povertà in Moldova e della crisi economica, saranno inoltre condivise riflessioni teologiche e attente letture del Magistero della Chiesa sulla povertà nel mondo. Tra i relatori spiccano mons. Arrigo Miglio, in veste di presidente delle Settimane sociali italiane, mons. Giampaolo Crepaldi come presidente della Commissione “Caritas in Veritate” e mons. Marcello Semerano, vescovo di Albano. Prenderanno la parola anche l’economista Luigino Bruni, Carlo Costalli, presidente del Movimento cristiano lavoratori, Nicola Paparella docente universitario e Vitalie Pirlog, esperto moldavo di diritto internazionale. (G.I.)
http://www.oecumene.radiovaticana.org/it1/articolo.asp?c=519445

sabato 10 settembre 2011

 „Arrivederci”



Filmul regizorului moldovean Valeriu Jereghi, „Arrivederci”, va participa la cea de-a treia ediţie a Festivalului Internaţional .... Alături de filmul moldovenesc, în cadrul festivalului vor fi proiectate circa 100 de filme din 40 de ţări. Filmele alese reprezintă cele mai bune creaţii filmografice cu subiect social şi tematică actuală pentru toată lumea.

Potrivit producătorului general al festivalului, Fiodor Krat, prezentarea filmului moldovenesc „Arrivederci”, va fi un exemplu elocvent al participării cinematografiei internaţionale la soluţionarea celor mai arzătoare probleme sociale moderne.

 Detalii: http://arrivedercimamma.blogspot.com

giovedì 8 settembre 2011

FERROVIE E SOLIDARIETÀ: AL VIA CONCORSO FOTOGRAFICO
DESTINAZIONE VOLONTARIATO. IL TRENO UNISCE L’ITALIA CHE AIUTA 
 
L’iniziativa, patrocinata dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità e dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Ministero del lavoro e delle Politiche sociali, intende sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema del volontariato nelle stazioni e nelle aree limitrofe, luoghi di aggregazione – in Italia come in Europa - del disagio sociale. Gli scatti potranno essere inviati online fino al 28 ottobre 2011 al sito www.immigrazioneoggi.it  Le fotografie saranno visibili in una galleria online e potranno essere votate dal popolo del web fino all’11 novembre. Le migliori saranno poi valutate da una giuria di esperti ed  operatori del volontariato.
Una speciale sezione del concorso sarà dedicata al tema della multiculturalità, con il titolo “Dialoghi e incontri interculturali”. L’obiettivo è quello di catturare in uno scatto fotografico l’essenza di un Paese che cambia, ponendo al centro dell’attenzione le occasioni e le opportunità di integrazione e dialogo interculturale con quel ricco caleidoscopio umano che ruota intorno alle stazioni di tutta Europa.
Progetto ImmigrazioneOggi onlus
Corso Italia 74 - 01100 Viterbo
T. 0761326685 F. 0761 290507

  •  Gli scatti si potranno inviare da oggi fino al 28 ottobre 2011 al sito web www.immigrazioneoggi.it


  • martedì 6 settembre 2011

    Corso di Formazione
     per Assistenza ad Anziani e a Malati non autosufficienti e promozione di Cooperative sociali nel settore dell’Assistenza.
      
    Il corso completamente gratuito  è patrocinato dalla Provincia di Roma.
    ·Il corso è aperto a 20 partecipanti immigrati uomini e donne con regolare permesso di soggiorno.
    · Requisito richiesto: comprendere bene la lingua italiana.  · E’ richiesto l’obbligo di frequenza.
    · Il corso prevede circa 100 ore di teoria e 36 ore di tirocinio presso l’Hospice ANTEA.
     · Alla fine del corso, a chi supera l’esame, verrà rilasciato l’attestato di frequenza e l’inserimento nell’albo degli assistenti familiari del Comune di Ciampino.
     INIZIO DEL CORSO 26 SETTEMBRE 2011
      
    Le lezioni saranno svolte dalle ore 16 alle ore 18.30
     Per le iscrizioni presentarsi presso l’Associazione Progetto Casa Verde in via Scido n° 104 Morena, dal 05 Settembre al 22 Settembre dalle ore 14:30 alle ore 17:30.
    Telefono 06 79789080   Fax 06 79818254

    Come raggiungere l’Associazione:
    prendere dalla stazione  Metro Anagnina bus 551 scendere alla prima fermata di via Casignana.

    SEGRETERIA-STUDIO MEDICO : Lun - Ven ore 14.30 - 18.00 - Via Scido 104 - 00118  Roma Tel e Fax 06.7900059 SITO: www.progettocasaverde.it  E-mail:  progettocasaverde@alice.it