DONA IL 5 per MILLE a AssoMoldave

DONA IL 5 per MILLE a AssoMoldave
codice fiscale 97348130580
Un om informat este protejat!

"AssoMoldave"

CV di "AssoMoldave"

CINE SUNTEM?


CHI SIAMO?

http://asomoldave.blogspot.com



VIDEO "AssoMoldave"

Loading...

PROIECT: "MOLDOVENI IN ITALIA".

PROIECT: "MOLDOVENI IN ITALIA".
Ghid pentru orientarea şi integrarea socială a moldovenilor în Italia. Acest Ghid poate fi descarcat aici:http://issuu.com/tatiananogailic/docs/guida_moldavi

PROGETTO: "MOLDAVI IN ITALIA".

PROGETTO: "MOLDAVI IN ITALIA".
Ghid pentru orientarea şi integrarea socială a moldovenilor în Italia. Acest Ghid poate fi descarcat aici:http://issuu.com/tatiananogailic/docs/ghid_2_pentru_migrantii_moldoveni_italia

MOLDOVENI IN ITALIA. III editie.

MOLDOVENI IN ITALIA.  III editie.
Ghid pentru orientarea şi integrarea socială a moldovenilor în Italia. Acest Ghid poate fi descarcat aici:http://issuu.com/tatiananogailic/docs/guida_2014_assomoldave

OSPITI DI LABOR TV

sabato 29 novembre 2008

Diritti Umani delle Donne.

CASA INTERNAZIONALE DEI DIRITTI UMANI DELLE DONNE-ROMA.
Che cos'è? E' un servizio gestito dal Comune di Roma che offre a titolo gratuito, sino al raggiungimento di 9 posti letto, accoglienza e cure sanitarie a donne straniere provenienti da aree depresse europee ed extraeuropee, vittime di violenze. A chi si rivolge ?A donne straniere, sole o con figli minori, che hanno subito atti di violenza fisica e psicologica in forme devastanti. Quando e dove? La casa è operativa tutti i giorni 24 ore su 24.
Riferimenti utili :U.O. Pari opportunità -tel e fax 06/68136471
Associazione Nazionale Volonaterie del telefono Rosa Tel. 06/37511365
Coop. Soc. O.Sa.La Tel 06/70304605/3525

CENTRO COMUNALE DI ASSISTENZA E ACCOGLIENZA PER DONNE, SOLE O CON FIGLI, VITTIME DI VIOLENZA – DONATELLA COLASANTI E ROSARIA LOPEZ.
Che cos'è ? E' un servizio gestito dal Comune di Roma che offre assistenza e ospitalità, sino al raggiungimento di 14 posti letto, a donne in difficoltà, vittime di violenza fisica e psicologica. A chi si rivolge ?A donne sole o con figli minori, vittime di violenza e/o psicologica intra o extra familiare. Come fare ?
Prendendo appuntamento telefonico al n. 06/23269049 E-mail:cecomant@tiscali.it
Riferimenti utili U.O. Pari Opportunità tel e fax 06/68136471
Associazione " Differenza Donna" tel 06/6780537

SPORTELLO DI CONSULENZA PER DONNE IMMIGRATE
Che cos'è ?E' uno sportello di consulenza e sostegno che fornisce a donne immigrate assistenza di carattere sociale, informazioni e consulenze ( anche a carattere normativo) e suggerimenti in merito alla ricerca di un'occupazione e/o di un alloggio, al diritto allo studio, all'assistenza sanitaria. A chi si rivolge ?A donne di nazionalità non italiana sia comunitarie che extracomunitarie .Come fare ?
Per informazioni e/o appuntamento telefonare allo 06/5809363 oppure scrivere all'indirizzo e-mail mailto:info@assolei.it .it sito www.assolei.it
Quando e dove ? Ogni martedì e venerdì dalle ore 14.30 alle ore 19.30 Presso la sede dell'Associazione AssoLei in Via Benedetta, 28 ( Piazza Trilussa)
Riferimenti utili U.O. Pari opportunità Tel e fax 06/68136471
Ass.ne AssoLei -Sportello Donna 06/5809363

venerdì 28 novembre 2008

MASTER IN ETNOPSICHIATRIA E PSICOLOGIA TRANSCULTURALE
Roma, 7 febbraio - 22 novembre 2009.
L’Istituto Beck propone un percorso formativo di alta specializzazione rivolto a chi lavora o intende impegnarsi in contesti multiculturali.
Destinatari : Personale medico e sanitario, psicologi e psicoterapeuti, mediatori culturali, assistenti sociali, operatori di strada, operatori della giustizia, insegnanti, pianificatori di servizi sanitari e scolastici in contesti multiculturali .
Visita la pagina del nostro sito dedicata al master: http://www.istitutobeck.it/MasterEtno/Home.asp

mercoledì 26 novembre 2008

Master Immigrati e rifugiati.

Formazione, comunicazione e integrazione sociale.
Organizzato dall'Università La Sapienza di Roma, Facoltà di Scienze della Comunicazione - Dipartimento di Sociologia e comunicazione, il Master si propone di formare esperti nel campo dell’immigrazione e dell’asilo. I percorsi formativi riguardano: le pubbliche istituzioni, la comunicazione interculturale, il mondo del lavoro. Sono previste 450 ore di stage. Tra gli enti coinvolti: UNHCR - Alto Commissariato delle Nazioni Unite, OIM - Organizzazione Internazionale per le Migrazioni, Ministero del Lavoro, della Previdenza Sociale e della Sanità, Ministero dell’Interno, INPS, CIR - Consiglio Italiano per i Rifugiati, Caritas, UnionCamere, Arci, ANCI - Associazione Comuni Italiani, Comune di Roma e altri. Iscrizioni entro il 1 Dicembre 2008: la prova di ammissione è prevista per il 4 Dicembre.
Facoltà di Scienze della Comunicazione
via Salaria, 113
Direttore: Prof.ssa Maria Immacolata Macioti
Coordinatore: Dott.ssa Katia Scannavini
tel. 06 49918445 cell. 349 6106643
masterimmigrati@yahoo.it
www.masterimmigrati.it

La settimana delle donne .

Da martedì 25 novembre a mercoledì 3 dicembre presso i locali del Centro Averroè, in via della Polveriera 14, in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne, si terrà la manifestazione dal titolo La settimana delle donne. Diversi gli incontri dedicati alle attiviste che lottano per i loro diritti nel mondo e gli eventi dedicati all'arte, al cinema, alla poesia, alla narrativa, nonché alle riflessioni sull'integrazione e il razzismo in Italia. Prenotazione obbligatoria.
Centro culturale Averroé
via della Polveriera 14
tel 06 4742387

martedì 25 novembre 2008

MOSTRA

FIRENZE
Piazza Duomo 21 novembre2008.
La Mostra "Disse luce e luce fu!" delle artiste moldave e sorelle gemelle, Gabriela e Catalina Caranfil, e aperta presso il palazzo dei Priori, che raccoglie i Loro lavori ad acquerello e altri ottenuti con una innovativa tecnica di pittura a brillantini. La mostra raccoglie i lavori delle due artiste, dipinti ad acquerello per Catalina e dipinti con una tecnica innovativa per Gabriela che utilizza pittura con brillantini, per dare un senso di magico e di prezioso alla sua arte. La raccolta prende il titolo dalla volontà di rappresentare la vita donataci dal divino, ma allo stesso tempo la anima il desiderio di un'evasione dal grigiore quotidiano.La mostra "Disse luce e luce fu!" resterà aperta fino a domenica 30 novembre dal lunedì al venerdì, dalle ore 16 alle ore 19, e il sabato e la domenica, dalle ore 11 alle ore 13, e dalle ore 16 alle ore 19.

Toscana e Tirreno Il portale turistico della Toscana
23 ott 2008 ... Dai un'occhiata alla nostra Foto Gallery: è in crescita! ... delle artiste moldave e sorelle gemelle, Gabriela e Catalina Caranfil. ...
Valdelsa.net su Blogspot
delle artiste moldave e sorelle gemelle, Gabriela e Catalina Caranfil. ... La mostra "Disse luce e luce fu!" resterà aperta fino a domenica 30 novembre dal ...
Sito Ufficiale del Comune di Colle di Val d'Elsa
Disse luce e luce fu!" delle artiste Gabriela e Catalina Caranfil. La mostra resterà aperta fino al 30 novembre 2008 con il seguente orario: ...
www.comune.colle-di-val-d-elsa.si.it/amministrazione/calendario.php
Convegno

“Per una scuola interculturale”.
Verrà presentato ufficialmente dalla Caritas e dalla Provincia di Roma, nell’ambito del convegno “Per una scuola interculturale”, il volume Forum per l’intercultura: 18 anni di esperienze,
che presenta due decenni di storia dell’immigrazione a Roma. La pubblicazione, che sta suscitando grande interesse, verrà data in omaggio ai partecipanti.
Con piacere vi aspettiamo : Franco Pittau e tuttI gli operatori del “Forum per l’intercultura”.
Incontro di mercoledì 26 novembre, ore 15.30
presso l’Istituto Tecnico Galilei, Via Conte Verde 51 (metrò A: Manzoni/Piazza Vittorio)
CONVEGNO CNE

28 Novembre a Roma.
Il Convegno della Consulta Nazionale dell'Emigrazione (CNE), è realizzato con il PATROCINIO DELLA REGIONE LAZIO e si svolge presso la Sala Tevere, in Via Cristoforo Colombo 212 (Sede della Regione Lazio).Il Convegno intende fornire un punto di sintesi del dibattito sviluppatosi negli ultimi due anni all'interno delle 14 organizzazioni nazionali aderenti alla Cne e delle diverse iniziative seminariali svoltesi negli ultimi anni in Italia e all'estero. La partecipazione al Convegno è aperta a tutti gli interessati.
IL PROGRAMMA DEI LAVORI
Per scaricare l'invito:
http://www.emigrazione-notizie.org/public/upload/invito_conferenza_cne_28-11-08.pdf
CORDIS

Serviciul de informare privind cercetarea şi dezvoltarea al UE

CORDIS ste sursa de informaţii oficială pentru cererile de oferte lansate în cadrul celui de-al 7-lea Program Cadru pentru cercetare, dezvoltare tehnologică şi activităţi demonstrative. Cetăţenii au la dispoziţie servicii de internet interactive care facilitează contactele între cercetători, factori de decizie şi actori cheie din domeniul cercetării.
OBIECTIVE:CORDIS urmăreşte trei misiuni principale:
facilitarea participării la activităţile de cercetare europeană;
ameliorarea exploatării rezultatelor cercetării punând accentul pe sectoarele vitale pentru competitivitatea europeană;
promovarea difuzării cunoştinţelor dobândite stimulând performanţele companiilor în domeniul inovării şi facilitând recunoaşterea publică a noilor tehnologii.
CONŢINUT :CORDIS este un spaţiu de informare care conţine o cantitate considerabilă de date privind activităţile şi infrastructurile din Europa în domeniul cercetării şi dezvoltării, provenite fie direct din partea comunităţii de cercetare din UE fie din partea jurnaliştilor.În prezent, serviciul cuprinde:
peste 250 000 de documente stocate în baze de date;
peste 150 000 de pagini internet repartizate în 240 de servicii on-line;
aproximativ 50 000 de documente care pot fi descărcate de pe internet.
Paginile internet şi informaţiile sunt actualizate zilnic.
http://publications.europa.eu/cordis/index_ro.htm
http://cordis.europa.eu/home_en.html


GRAZIE A UNA PERSONA CHE E VOLUTA RIMANERE ANONIMA, QUESTA BAMBINA SOLTAN DANIELA (MOLDAVA) a avuto in regalo 3.000,00€ per poter camminare ed essere felice.
GRAZIE DI CUORE ALL'ASSOCIAZIONE SEBORGA NEL MONDO -FLAVIO GORNI
GRAZIE DI CUORE A LUMINITA












GRAZIE DI CUORE a: Dr.ssa Victoria Baciu
VicePresident U.C.C.E.O.
to Moldova'sRepublic Unione
Cooperazione e Concertazione in Europa Orientale
TUTTA INFO. E SVILUPPO DI QUESTA BELLA INIZIATIVA POTETE LEGGERE SU:
http:/ambasada.it

lunedì 24 novembre 2008

RAGAZZA MOLDAVA SCOMPARSA
PARMA, 17 NOVEMBRE Continuano ad arrivare alla redazione di Parmaok numerose e-mail e messaggi di amici e parenti di Doina Nogailic, la ragazza moldava di 16 anni scomparsa sabato 8 novembre da Salsomaggiore.
Ecco la lettere inviata da Yrina.
Ciao bella,so che nel ultimo tempo non andavamo molto d'accordo, ma ti vorrei dare comunque un consiglio: torna a casa!Pensa al dolore che hai lasciato a tutti quanti con la tua scomparsa!Pensa ai tuoi genitori che ti hanno dato la loro vita per vederti sorridere. So che per l'amore si fa di tutto ma torna a casa con lui cosi i tuoi genitori potranno dormire la notte tranquilli sapendo che sei vicino a loro. Non puoi lasciare tua mamma dopo che lei ti ha cresciuta per 16 anni, non puoi voltarle le spalle?Non penso che le faccia piacere questa cosa. Prova almeno per un minuto a metterti nei suoi panni.
Pensaci, ti voglio beneYrina .17/11/2008

domenica 23 novembre 2008

PROSA

Dio, Io, la Vita e i miei Pensieri
AUTORE-Elena Mangu Breguta
Nata nel 1969 nella Repubblica Moldava, ha già pubblicato la silloge poetica Roua de ninsori. GENERE Prosa . PREZZO € 20,00
CONTENUTI:
Elena Mangu Breguta è una donna straordinaria, ispirata e singolare. In questa sua opera, ricca di valori spirituali, l’autrice conduce il lettore alla ricerca del significato dell’amore nella creazione divina. Con la sincerità e la generosità che la contraddistinguono, e consapevole che questo è il suo destino nel mondo, Elena Mangu Breguta dona ai lettori intense parole che evocano la Luce dell’amore per Dio e per il prossimo.
COLLANA Fuori Collana (grandi opere) Richiedi più informazioni

EVENTO

Nasce a Roma Società Scientifica:

ASSOCIAZIONE INFERMIERISTICA TRANSCULTURALE

Chi sono A.I.T?
INTEGRAZIONE E PROFESSIONALITÀ SENZA CONFINI.
Un passo verso il futuro per promuovere oltre ogni confine geografico la cultura infermieristica, la ricerca, l'integrazione professionale e sociale nel campo dell'assistenza sanitaria.Con questi scopi è nata l'Associazione Infermieristica Transculturale (A.I.T.), una società scientifica senza scopo di lucro, apartitica, che persegue finalità solidaristiche, attiva nei campi della tutela dei diritti civili, della ricerca scientifica, dell'integrazione degli infermieri di ogni nazionalità che operano nel nostro Paese.L'iniziativa muove inoltre, dalla necessità di favorire e promuovere l'integrazione fra tutti gli infermieri, italiani e non, che operano sul territorio nazionale, in un momento storico in cui l'apporto professionale degli infermieri stranieri negli ospedali e nei servizi sanitari territoriali è considerevole.Il piano operativo dell'Associazione prevede la creazione di punti di incontro e di accoglienza solidale, la programmazione di occasioni di aggiornamento, la predisposizione di servizi di orientamento, informazione e assistenza per una migliore integrazione degli infermieri immigrati. Tra le attività principali del sodalizio figurano la realizzazione e la pubblicazione di studi e ricerche nelle discipline professionali infermieristiche, con particolare attenzione agli aspetti transculturali, servizi di consulenza per singoli professionisti, associazioni, aziende ed enti, organizzazione di convegni, congressi, tavole rotonde, seminari, iniziative didattiche ed audiovisive, corsi di formazione professionale, specializzazione, perfezionamento e aggiornamento.La A.I.T. Onlus è aperta a tutti gli infermieri iscritti ai Collegi o agli Ordini professionali italiani ed esteri.

All’apertura di dell’I° Convegno Nazionale AIT “IL VALORE DELL'INTEGRAZIONE TRA CULTURE DIVERSE”, che si è svoltò a Roma in 15/11/2008 e stata invitata pure ASSOMOLDAVE,visto che in passato abbiamo presentato un Progetto (a Chisinàu, settembre 2007 - presso la Conferenza Itinerante di Tecnologie Italiane ) che consisteva in reclutamento, preparazione degli infermieri moldavi, per poter venire in Italia con contratto di lavoro, sapendo già italiano e passando esame IPASVI, inscrivendosi nell'Albo degli infermieri, in tal modo di fermare un po’ la FUGA d’ei CERVELLI MOLDAVI verso vecchia Europa, tenere famiglie intere e meno BAMBINI DI STRADA e.c. Ma non e stato acettato, perché da noi non anno un’apertura mentale PER CAPIRE è penso che fa comodo a qualcuno che partono clandestinamente.....A quest’incontro c'erano 300 infermieri di tutto il Mondo e nessun infermiere moldavo. E questo fa riflettere perchè per VIA di Burocrazia, sappiamo che tante infermiere moldave, non riescono ad inserirsi nel Mercato di lavoro in Italia e svolgono dei lavori che non gli permettono di crescere professionalmente. Speriamo che con l’apertura dell’Ambasciata Italiana in Moldova le cose cambieranno. Dobbiamo aiutare le persone ad uscire dall'OMBRA e orientarli.

ITALIA NON è SOLO "BADANTE" "GOLF" "PULIZIA" ......

sabato 22 novembre 2008

INVITO

La comunità moldava è lieta d’invitarvi all’incontro culturale.
Il giorno 29 novembre alle ore 18:00
"Il pensiero positivo nella letteratura moderna"
Lettura di brani scelti :
·Lessico familiare’ di Natalia Ginsburg
·Vai a te stesso’ di Monea Ovadea
·L’arte della fuga’ di Paul Goma
·La vita fa rima con la morte’ di Amos Oz
Con l’intervento di :Sergio Gatti/Franceso Baldassi/Alessandra Dell’Alba /Maurizio Bucaioni
Ideazione e coordinamentoTatiana Ciobanu
Galleria La Pigna— Palazzo Maffei Marescotti
Via della Pigna 13aTel. 3202163685


LIBRO

TE LA DO IO LA MOLDOVA


Il web si avvale normalmente della carta stampata per trasferirvi i suoi contenuti. Questo libro rappresenta invece il primo tentativo di trasferire la narrativa dal web alla carta stampata. Il primo atteso percorso inverso, a testimonianza che uno scritto valido e interessante può trovare legittima ospitalità in qualsiasi media. Questo diviene così anche il primo libro italiano a trattare della Moldova. Quanti italiani sanno dove si trova la Moldova? Davvero pochi! Forse, in questi ultimi anni, molti hanno scoperto questo paese dalle cronache o da qualche articolo di giornale, associando la Moldova alle badanti, se non a qualcosa di più sconveniente. L’autore ha pubblicato per anni su Moldweb, sito Internet interamente dedicato alla Moldova, con lo pseudonimo di Nikita, una serie di racconti, osservazioni, curiosità, che ora trovano degno posto in questo libro. Spunti inediti e gustosi visti con occhio ironico e bonario. L’autore, con questo libro, spera di contribuire a far conoscere questo straordinario paese e la sua gente operosa e cordiale. NICOLA BALDASSARE, nato a Pescara, insegnante, ex giocatore di basket con l’hobby dei viaggi. E’ sposato da cinque anni con Valentina, moldava ed insegnante di francese. Ha viaggiato molto nei paesi dell’est ed è un osservatore ironico, ma anche un sincero estimatore della Moldova. Il libro si acquista a prezzo scontato direttamente sul sito della casa editrice http://www.edizionidellimpossibile.com/ (dove si trovano tutte le informazioni occorrenti) o presso alcune librerie ivi indicate o si può ordinare in ogni altra libreria italiana fornendo il numero ISBN 278 - 88 - 902098 - 2 - 6

NOTIZIA PIù BELLA DELL'ANNO!!!

Franco Frattini sarà lunedì a Chisinau per l'inaugurazione della nuova sede dell'ambasciata italiana.
Obiettivo della missione in Moldova, rafforzare i legami con l'ex repubblica sovietica di cui l'Italia, dopo la Romania, è il più importante partner commerciale tra i paesi Ue: nel 2007 l'interscambio ha raggiunto i 286 milioni di euro, e nei primi sette mesi del 2008 l'export moldavo verso il Belpaese è cresciuto dell'8,6 percento, mentre le importazioni di beni italiani sono lievitate del 19 percento. Alla cerimonia di lunedì parteciperanno anche il capo della diplomazia moldava, Andrei Stratan, e numerosi imprenditori italiani, come ha spiegato nel briefing settimanale con la stampa il portavoce della Farnesina Pasquale Ferrara. Dal 2009 la nuova sede diplomatica, guidata dall'ambasciatore Stefano De Leo, dovrebbe essere in grado di gestire dai 30mila ai 40mila visti l'anno; i moldavi non saranno così più costretti ad andare fino a Bucarest per ottenere i documenti d'ingresso in Italia. La comunità moldava legalmente presente in territorio italiano è di poco più di 42mila persone, oltre a circa 6mila 800 bambini al di sotto dei 14 anni. Nel decreto flussi dell'anno scorso, la quota riservata ai cittadini moldavi è stata alzata, da 5mila a 6mila 500, di fronte a oltre 38mila richieste. Accanto alla necessità di gestire i flussi migratori, il rafforzamento della presenza italiana in Moldova risponde anche all'aumento di imprese italiane che si vogliono spostare dalla Romania. Per il momento sono circa 300 le imprese in Moldova con partecipazione di capitale italiano, e con quasi 98 milioni di dollari l'Italia è il terzo Paese investitore, dopo Olanda e Russia, soprattutto nei settori immobiliare, edile, tessile e calzaturiero. Sul fronte finanziario sono attivi, fra gli altri, il gruppo Cedacri e VenetoBanca, che ha acquisito il 100 percento della banca commerciale moldava Eximbank. C'è poi un forte interesse da parte di Anas nel settore delle infrastrutture, così come da parte di alcuni distretti industriali (Padova, Rieti) per la realizzazione di parchi industriali e tecnologici.
La visita di Frattini sarà anche l'occasione di ribadire il sostegno dell'Italia al processo di avvicinamento di Chisinau all'Unione Europea. Entro fine anno la Commissione Ue dovrà dare indicazioni specifiche per un nuovo Accordo rafforzato e, dalla prossima primavera, si dovrebbe procedere alla liberalizzazione degli scambi. Nei suoi colloqui politici, il titolare della Farnesina affronterà anche la questione della regione separatista russofona della Transnistria, che si è dichiarata indipendente nel 1990 senza che la sua sovranità venisse mai riconosciuta a livello internazionale..........

venerdì 21 novembre 2008

INFO.

A gennaio 2009 aprirà l’ambasciata italiana a Chisinau.
Infotag.md - Elab.Informest Il Ministro per gli affari esteri dell’Italia, Franco Frattini, visiterà il Paese il 24 novembre per discutere con i funzionari locali delle prospettive di sviluppo delle relazioni bilaterali fra Moldova e Italia e della loro cooperazione economica. A gennaio l’Italia aprirà la propria ambasciata a Chisinau. Alla luce di ciò, le parti discuteranno l’apertura di un ufficio consolare presso l’ambasciata, che dovrà sostanzialmente facilitare l’accesso dei cittadini moldavi ai servizi consolari, considerando che un sostanziale numero di questi lavora in Italia. Secondo i dati del governo italiano, vi sono 132mila cittadini della Moldova che lavorano legalmente in Italia. Secondo stime non ufficiali questo numero risulterebbe il doppio.

ROMA “Le giornate dell’intercultura” dal 24 al 26 novembre.
La manifestazione è organizzata dalla Caritas di Roma e dalla Provincia di Roma a conclusione dell’Anno europeo per il dialogo interculturale.Si svolgeranno dal 24 al 26 novembre “Le giornate dell’intercultura”, la manifestazione organizzata dalla Caritas diocesana di Roma e dalla Provincia di Roma a conclusione dell’Anno europeo per il dialogo interculturale. Sono tre gli incontri previsti:- lunedì 24 ottobre, alle ore 11, presso la sede della Provincia di Roma (Palazzo Valentini, Sala della Pace, Via IV Novembre 119/A), si svolgerà la conferenza stampa di presentazione della manifestazione e del volume “Forum per l’intercultura: 18 anni di esperienza”. Interverranno: mons. Guerino Di Tora, direttore della Caritas diocesana di Roma, Claudio Cecchini, assessore alle Politiche sociali della Provincia di Roma, e Franco Pittau, curatore del volume.- nel pomeriggio, con inizio alle ore 16.00 sempre a Palazzo Valentini (Sala “Don Luigi Di Liegro”), si svolgerà il convegno “I servizi per gli immigrati: cambiamenti e prospettive”. Interverranno amministratori, operatori sociali e mediatori culturali;- mercoledì 26 novembre, alle ore 15.30, presso l’ITIS “G. Galilei” (Via Conte Verde, 51) è previsto il convegno “Per una scuola interculturale” con interventi di rappresentanti istituzionali, dirigenti scolastici, operatori e mediatori interculturali, docenti, genitori e studenti. Il programma è disponibile nel sito http://www.caritasroma.it/

Studiare in Europa: un nuovo portale della Commissione europea a supporto degli studenti.
La Commissione europea ha lanciato un nuovo portale, "Studio in Europa", al fine di portare studenti di altre parti del mondo verso l'insegnamento superiore europeo. Il portale, il cui indirizzo è http://www.study-in-europe.org/, fa parte di una vasta campagna di promozione volta ad aumentare il numero dei giovani di Paesi terzi che vengono a studiare nell'Ue. Il sito fornisce informazioni chiare ed aggiornate sulla vasta gamma dei corsi di insegnamento superiore esistenti in Europa, sulla modalità di ammissione, i costi, le borse di studio ed altro ancora.

Indagine Isfol: precarietà abitativa e lavoro con il passaparola.
Intervistati gli immigrati delle regioni che hanno recepito con proprie norme il T. U. Immigrazione.Rimangono in Italia mediamente otto anni, vivono nel 60% dei casi in zone periferiche o semi centrali e trovano lavoro con il passaparola. È quanto emerge dall’indagine Isfol “sull’integrazione e le modalità di accesso al lavoro” realizzata su un campione rappresentativo di cittadini immigrati .In tali contesti, pur essendo previste misure di politiche abitative, un immigrato su cinque vive in situazioni di precarietà “ospite” di amici. Il 56% risulta invece in affitto mentre il 12% è proprietario dell’abitazione.Il 40% degli intervistati ha partecipato ad attività formative (professionali e corsi di lingua) e per i 2/3 del totale il lavoro è stato trovato attraverso il passaparola. http://www.immigrazioneoggi.it/
LIBRO

Rompi il silenzio: voci di donne contro la violenza e le discriminazioni.Cervia: “Rompi il silenzio”, dal 24 al 30 novembre iniziative contro la violenza alle donne .In occasione della Giornata mondiale contro la violenza alle donne - 25 Novembre, il Comune di Cervia, attraverso l'Assessorato alle Pari Opportunità e lo Sportello Donna, organizza la seconda edizione di Rompi il silenzio: voci di donne contro la violenza e le discriminazioni. Martedì 25 novembre, la Biblioteca Comunale organizzerà un doppio appuntamento (pomeridiano alle 17, serale alle 20.30) con il gruppo di lettura sul libro La valigia di Agafia di Marta Franceschini. Il volume racconta la storia vera di una giovane moldava costretta a una fuga senza soste tra orrori di ogni genere, approdata infine in Italia e illusa da un amore infelice. La giornalista e scrittrice Marta Franceschini, autrice del libro, sarà inoltre protagonista dell'incontro che si svolgerà al centro Interculturale giovedì 27 novembre alle ore 18. "Il cartellone di iniziative organizzato per la Giornata mondiale contro la violenza alle donne - commenta l'assessore alle Pari Opportunità Fabiola Gardelli - vuole puntare i riflettori su una delle più diffuse violazioni dei diritti umani. Attraverso l'approfondimento e il confronto tra esperienze diverse intendiamo "rompere il silenzio", nella consapevolezza che conoscere sia una tappa importante per prevenire e contrastare atti di violenza di ogni natura e per trovare il coraggio di spezzare la solitudine che troppe volte è all'origine del silenzio".Per ulteriori informazioni: Sportello Donna del Comune di Cervia, telefono 0544/955741, oppure Assessorato alle Pari Opportunità, tel. 0544/979252.

mercoledì 19 novembre 2008

CAPITALE DELLA MOLDOVA

CHISINAU
L'anno della prima attestazione documentaria della città è il 1436, quando, come centro monastico, la città faceva parte del principato di Moldavia che, dall'inizio del XVI secolo cadde sotto l'influenza dell'Impero ottomano. All'inizio del XIX secolo era un piccolo villaggio di 7.000 abitanti. Nel 1812 fu ceduta dalla Turchia alla Russia che la rese il centro della Bessarabia. La sua popolazione era cresciuta a 92.000 abitanti nel 1862 e a 125.787 nel 1900.
Nel tardo XIX secolo, specialmente a causa del crescente sentimento antisemitico in Russia e Polonia, molti Ebrei scelsero di stabilirsi a Kisinev, fino a divenire nell'anno 1900 il 43% della sua popolazione.
Fu il luogo di due importanti pogrom il 67 aprile del 1903, e il 1920 ottobre del 1905, provocando assieme ad altre ragioni la vasta emigrazione di Ebrei dall'Europa orientale a quella occidentale e agli Stati Uniti negli anni immediatamente successivi. La Romania tenne la città dal 1918 al 1940, quando fu conquistata dall'URSS e divenne la capitale della Moldavia come una delle sue quindici repubbliche costitutive. Nel 1991 Chisinau è capitale della Repubblica Moldava indipendente dall'URSS.
POLITICA MOLDOVA - ITALIA

Assemblea parlamentare dell’Iniziativa Centro Europea nella capitale moldova.
“Esprimo profonda soddisfazione e pieno apprezzamento per le attuali dinamiche che contraddistinguono le relazioni parlamentari tra Roma e Chisinau, che rappresentano un fattivo preambolo allo sviluppo di un dialogo collaborativo e costruttivo tra i due Paesi”. Così si è espressa l’On. Laura Ravetto, deputato del PdL e Presidente della delegazione italiana presso l’Assemblea parlamentare dell’Iniziativa Centro Europea, all’indomani del colloquio bilaterale con Marian Lupu, Presidente del Parlamento Moldavo, nella cornice della Sessione annuale dell’Assemblea parlamentare dell’INCE.
“Il presidente Lupu ha espresso il suo profondo apprezzamento per l’impegno sostenuto dall’Italia – ha commentato l’On. Ravetto – e per il lavoro svolto da Roma nell’ambito delle attività dell’INCE nello scenario regionale, sottolineando l’aspirazione di Chisinau ad un costruttivo processo di integrazione europeo”.
“In questa cornice collaborativa – ha concluso il deputato del PdL – mi preme ribadire l’appoggio dell’Italia al Parlamento Moldavo ed alle sue aspirazioni europee che si riflettono nella prospettiva del rilancio dell’Iniziativa Centro Europea in un quadro regionale sempre più cooperativo e sempre più ricco di fermenti ed energie politiche, economiche e sociali......

martedì 18 novembre 2008

SALUTE


A rischio il diritto alla salute per i cittadini stranieri.

Riproposto l’emendamento che sopprime il principio di non segnalazione alle autorità nonché la gratuità delle cure per gli indigenti. La denuncia del NAGA. L’accesso alle cure e alla scuola dell’obbligo sono gli unici due diritti che vengono garantiti in Italia a tutti i cittadini stranieri indipendentemente dal fatto che posseggano o meno il permesso di soggiorno.Attualmente i cittadini irregolari possono accedere alle cure attraverso il Codice STP (Straniero Temporaneamente Presente) ed è vietata ai medici e alla struttura sanitaria qualsiasi segnalazione all’autorità. L’emendamento al Disegno di Legge sull'immigrazione, oggi riproposto dalla Lega Nord in Senato vuole eliminare il principio di 'non segnalazione all’autorità' con la conseguenza che ogni immigrato irregolare correrebbe sempre il rischio, rivolgendosi alle strutture sanitarie, di essere espulso.“Allo stesso modo” conclude Massarotto, “ la possibilità concreta di accedere alle cure, per tutti, non può essere difesa invocando fantasiosi pericoli per la salute pubblica e ricorrendo, così, agli stessi argomenti allarmistici di una politica e di una informazione slegate dalla realtà”.Non smetteremo tuttavia di praticare e proporre modelli di cura alternativi e gratuiti, di denunciare violazioni, soprusi e violenze nonché di auspicare una reazione collettiva perché discriminazioni come quelle prefigurate nell’emendamento proposto non passino, quanto meno, sotto silenzio.
Per maggiori info: naga@naga.it, 389 51 55 818

lunedì 17 novembre 2008

SEMINARIO

La presenza di immigrati in Italia è veramente la causa dell’attuale situazione di disagio e insicurezza?
I cittadini che vengono da altri paesi presentano un tasso di criminalità superiore a quello dei nazionali? per quali ragioni? Cosa ci si deve attendere nel prossimo futuro?
Un’accurata indagine condotta 18 Paesi d’Europa apre prospettive inedite che possono rispondere a queste domande attingendo a dati oggettivi, e superando facili schematismi. Le migrazioni globali sono ormai una realtà di fatto che rendono multiculturali le società odierne ed è difficile ipotizzare una vera inversione di tendenza. Si tratta di comprendere quali prospettive a medio e lungo termine possono essere considerate e assunte in vista di percorsi virtuosi di coesione sociale. Non solo per una integrazione degli immigrati, ma per una società integrata.
Di questo si parlerà in occasione del seminario promosso dal CSER - Centro Studi Emigrazione Roma / roma-intercultura e da Sinnos Editrice:
Martedì 18 Novembre ore 17,00 CSER – Centro Studi Emigrazione /Via Dandolo 58 - Roma

“Le Giornate dell’intercultura”

A chiusura dell’Anno Europeo del Dialogo Interculturale:
Provincia di Roma – Assessorato alle Politiche Sciali - Caritas diocesana di Roma – Forum per l’intercultura: INVITANO
I giornalisti:
Lunedì 24 novembre, ore 11 – Provincia di Roma, Palazzo Valentini, Sala della Pace
Conferenza stampa per la presentazione de “Le Giornate dell’intercultura”
e del libro “Forum per l’intercultura: 18 anni di esperienza”
Gli operatori sociali
Lunedì 24 novembre, ore 16 – Provincia di Roma, Palazzo Valentini, Sala don Luigi Di Liegro
Convegno “I servizi per gli immigrati: cambiamenti e prospettive”
Gli operatori dell’intercultura
Mercoledì 26 novembre, ore 15.30, Aula Magna ITIS “G. Galilei”, Via Conte Verde 51
Incontro “Per una scuola interculturale”
Intervengono: rappresentanti istituzionali, dirigenti scolastici, docenti, genitori e studenti, operatori socio pastorali e i mediatori interculturali,
Per il Consiglio Provinciale di Roma
Giovedì 4 dicembre, ore 10.30 – Provincia di Roma, Palazzo Valentini, Aula Consiliare
Riunione straordinaria del Consiglio Provinciale sul tema dell’immigrazione epresentazione del “Dossier Statistico Immigrazione 2008” Caritas/Migrantes

domenica 16 novembre 2008


NEWS
Immigrazione e stato civile: senza permesso di soggiorno niente matrimonio.
Con l’approvazione dell’emendamento 3.0.4 (testo 2) al decreto sicurezza, il Senato vieta per il futuro il matrimonio degli stranieri irregolari. La strategia “antifrode” dell’Italia si discosta dalle scelte degli altri Paesi europei e potrebbe rivelarsi in contrasto con la Convenzione europea dei diritti fondamentali dell’uomo.La mancanza di ulteriori requisiti ha certamente contribuito a favorire il fenomeno dei matrimoni di comodo, soprattutto di quelli con il cittadino italiano finalizzati al conseguimento sia del titolo di soggiorno che della stessa cittadinanza italiana. Per mettere un freno agli abusi il Senato ha scelto la soluzione più semplice: l’ufficiale di stato civile non potrà celebrare o trascrivere il matrimonio religioso se il subendo straniero non attesta la regolarità del suo soggiorno in Italia. Ciò significa che i cittadini extracomunitari, dovranno esibire il passaporto con il visto d’ingresso e timbro della polizia di frontiera o copia della dichiarazione di soggiorno presentata in questura - se in Italia per turismo - ovvero, negli altri casi, il permesso di soggiorno o la ricevuta postale (o della questura) attestante l’avvenuta richiesta, nei termini, del rilascio o del rinnovo del titolo.Proprio la lettura di questo articolo della Convenzione fa sorgere il fondato dubbio che la proibizione assoluta e generalizzata del matrimonio del cittadino straniero, unicamente a causa della mancanza di un documento attestante la regolarità del soggiorno nel territorio italiano, possa costituire una ingerenza sproporzionata e non giustificata dello Stato rispetto all’esercizio di un diritto che l’ordinamento internazionale riconosce come fondamentale.(Raffaele Miele)
http://www.immigrazioneoggi.it/daily_news/2008/novembre/10_1.html
TEATRO
“Sale e Pepe” per beneficenza a Besozzo.
L´Associazione di Promozione Sociale Italia-Moldavia (onlus) ha organizzato per sabato 15 novembre alle 21, presso la Sala Duse di Besozzo, una serata benefica di teatro con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale. Per l’occasione la compagnia teatrale ”Sale e Pepe” di Gemonio rappresenterà una simpatica commedia in due atti scritta da David Conati, dal titolo: ”Vicini di casa”. Come ogni anno, il ricavato delle offerte, raccolte liberamente all’ingresso, sarà destinato in favore dei bambini moldavi......


Workshop a Bucarest di vini e prodotti.

Iniziativa nell'ambito di programmi dell'Ice (Istituto del Commercio Estero), in collaborazione con l'ambasciata italiana. Degustazione guidata e incontri bilaterali martedì 18 novembre nella capitale romena. A dare il via ai lavori l'ambasciatore italiano in Romania, Mario Cospito. Enoteca Italiana sarà il 18 novembre 2008 in Romania, a Bucarest, in occasione di un workshop organizzato dall'Istituto del Commercio Estero (Ice), per la promozione dei prodotti alimentari e dei vini made in Italy.La presentazione dei vini è affidata ad Alessandro Mugnaioli dell'ufficio esteri di Enoteca Italiana.Al workshop dei prodotti alimentari e dei vini made in italy a Bucarest partecipano numerose aziende vitivinicole italiane.L'Italia nel 2007 è stato il primo Paese fornitore estero di vino per la Romania, con il 33% del valore delle importazioni totali (14.2 milioni di litri per un valore di 9.89 milioni di euro ,seguono Repubblica Moldova, Germania, Ungaria, Cile, Portogallo, Repubblica Slovacca ed Africa del Sud......

venerdì 14 novembre 2008

DONNE MOLDAVE in ITALIA

„Îmi croiesc timp pentru lecturi şi pentru scris, muncind în Italia” .
Valentina Corcodel, fosta directoare a liceului „Mihai Eminescu” din satul Ulmu, raionul Ialoveni, se află în capitala Italiei de mai bine de 9 ani. În această vară a publicat la Chişinău două cărţi de traduceri din poezia unui scriitor italian, Francesco Baldassi - „Frunzele, stelele” şi „Înflorate petale de suflet”.O primă lansare a cărţii, să-i zicem aşa, a avut loc la 1 septembrie, la liceul din Ulmu (unde a muncit ca profesoară de română şi engleză), la care au participat primarul, pedagogii şi elevii din liceu. Autoarea a donat zeci de cărţi pentru elevi şi profesori, fiind sprijinită şi de Maria Cristea, care a achiziţionat 50 de cărţi pentru biblioteca şcolii.„Mă temeam să-mi trimit copiii în Italia”..........
La început erau 6 persoane şi un câine, acum au rămas mai puţini. Salariul nu-i atât de mare, dar îmi convine, pentru că ei pleacă toţi dimineaţa şi eu îmi croiesc timp pentru lecturi şi pentru scris”, spune Valentina. Întrebată ce i-a dat experienţa din Italia, Valentina a răspuns că, în primul rând, şi-a ajutat copiii. „Italia mi-a dat ceea ce eu nu am avut toată viaţa – timp pentru lecturi. Aveam timp doar pentru muncă. Aici am citit cât nu am citit toţi anii luaţi împreună, acasă”, a fost răspunsul ei........

IL VALORE DELL’INTEGRAZIONE TRA CULTURE DIVERSE

L'Assocoazione Infermieristica Transculturale, con la collaborazione scientifica del Collegio Ipasvi di Roma organizza un evento formativo residenziale dal titolo ''IL VALORE DELL’INTEGRAZIONE TRA CULTURE DIVERSE''Roma, 15 Novembre 2008Sala conferenze Polo Didattico Padre Luigi MontiVia Santa Maria Mediatrice 22 G -00165 - Roma
COSTO: GRATUITO - Posti: 300

DONNE

«Chi paga per i peccati dell'uomo?»
Una (bella) donna distesa e semi-nuda su un letto (di dolore?). A braccia aperte. La scritta poi toglie ogni dubbio: «Chi paga per i peccati dell'uomo?». Evidente, così, il riferimento al crocifisso e al martirio cristiano. È bufera sulla campagna pubblicitaria di Telefono Donna, onlus fondata nel 1992 e insignita dal Comune una decina d'anni fa con tanto di benemerenza civica. La donna crocifissa avrebbe dovuto campeggiare su cinquecento spazi pubblicitari. Testimonial choc (la campagna è dell'agenzia internazionale Arnold WorldWide) in vista della giornata mondiale contro la violenza sulle donne, in calendario per il 25 novembre. Tutto fermo, congelato. Perché da Palazzo Marino le pressioni sono fortissime. Stefania Bartoccetti, presidente dell'associazione cade dalle nuvole. «I manifesti sono già stati stampati dopo il primo via libera degli uffici comunali. Ora staremo a vedere. Domani (oggi ndr), con l'agenzia che ha curato la campagna, decideremo il da farsi». «A noi non risulta che tutti i permessi siano stati accordati — replica Cadeo —. E comunque, in casi come questi, bisogna distinguere l'iter burocratico dalle responsabilità politico-amministrative». Campagna blasfema? Si difende la Bartoccetti: «Io sono cattolica praticante. La crocifissione vuole solo essere l'immagine della sofferenza estrema». Da Salemi si fa vivo anche l'ex assessore Sgarbi: «Quella di Milano è un'amministrazione che dovrebbe dimettersi, invece di continuare a menarla con queste stupidaggini». E i poster? «Sono pronto a ospitarli a Salemi ».......

FLUSSI 2008
170mila quote estratte dalle domande 2007, ampliamento del numero di assistenti familiari e limiti alle domande dei datori di lavoro stranieri.
In dirittura d’arrivo il decreto flussi 2007 con le novità già anticipate nei giorni scorsi. Fa discutere la decisione di accogliere le domande presentate da datori di lavoro stranieri solo se soggiornanti da lungo periodo in Italia, in quanto di dubbia legittimità.Mancano oramai pochi giorni al varo del decreto flussi 2008 che, salvo improbabili ripensamenti dell’ultimo minuto, conterrà le novità già anticipate nei giorni scorsi e sulle quali ora si hanno maggiori dettagli.1. Non ci sarà alcun click day come nel 2007: il Governo ha deciso di estrarre i 170mila posti previsti per quest’anno dalle graduatorie formate con le domande presentate ai sensi del decreto flussi 2007. Gli sportelli unici non faranno altro che scorrere le graduatorie delle domande in coda a quelle già accolte o respinte, fino a raggiungere il tetto assegnato a ciascuna provincia. Solo con la pubblicazione del decreto 2008 sarà possibile conoscere la ripartizione per regione, per tipologia di lavoratori e le quote assegnate ai paesi privilegiati. Quello che sembra oramai certo è il maggior numero di quote riservate alle assistenti familiari.........
http://www.immigrazioneoggi.it/

Immigrazione e Salute: una campagna di comunicazione multilingue per l’automedicazione responsabile.
In tutte le farmacie italiane disponibile un opuscolo che spiega l’uso corretto dei farmaci da banco.Iniziata ieri la campagna nazionale per l’automedicazione responsabile promossa da Anifa-Federchimica (Associazione nazionale dell'industria farmaceutica dell'automedicazione), Unione nazionale consumatori e Federfarma.In tutte le farmacie della Penisola un opuscolo informativo multilingue (in italiano, inglese, francese, tedesco, spagnolo, russo e arabo) informerà sulla lista dei disturbi curabili con i farmaci da banco, fino alla spiegazione del simbolo di riconoscimento per questi prodotti (il bollino rosso) e un decalogo per l'automedicazione responsabile. La campagna - informa una nota - si rivolge soprattutto a un target giovane, italiano e straniero, dal momento che il ricorso al farmaco da banco è superiore nella fascia d'età fra i 18 e i 44 anni.

giovedì 13 novembre 2008

LIBRO

“Crescere straniero in Italia”
“Crescere straniero in Italia. Rischi e opportunità” è il nuovo libro della Caritas diocesana di Roma che verrà presentato venerdì 21 novembre alle ore 10.00 presso la Sala della Pace di Palazzo Valentini (Via IV Novembre, 119/A).Il volume, a cura di Maria Franca Posa per le edizioni Lombar Key di Bologna, analizza l’inserimento dei minori stranieri in Italia partendo dal contesto scolastico. L’autrice è responsabile dell’asilo nido “Il Piccolo Mondo” della Caritas diocesana di Roma. Interverranno alla presentazione, oltre agli autori, mons. Guerino Di Tora, direttore della Caritas romana, Claudio Cecchini, assessore alle politiche Sociali della Provincia di Roma

Scheda pratica:

Vademecum Antirazzista
Cosa fare se ci ferma un vigile?Dopo l’approvazione del Pacchetto Sicurezza le retate della polizia si sono intensificate. Spesso controllori e vigili salgono sugli autobus a far dei controlli diretti in particolare contro gli immigrati. Ora è anche arrivato l’esercito. Tutti accusano i cittadini immigrati di essere clandestini ma nessuno dice che la clandestinità è tutta responsabilità del governo. Quelli che governo, mass media e settori di popolazione chiamano “clandestini” sono persone che lavorano ma che non possono regolarizzarsi perché la legge sull’immigrazione non lo permette. Molti italiani che si lamentano (ipocritamente) del pericolo “clandestini” hanno poi un “clandestino” alle loro dipendenze che lavora nelle loro fabbriche, cura i loro figli e i loro genitori. Questo testo è un intento di far conoscere ai cittadini immigrati, ma non solo, cosa la polizia può fare e cosa non può fare affinché si possano denunciare gli eventuali abusi. Il testo è stato prodotto grazie al lavoro degli avvocati di “Supporto legale contro il razzismo". L’associazione Arci Todo Cambia e la Rete degli Sportelli di ARCI Milano hanno contribuito alla sua realizzazione.1. Controllo documenti, identificazione e fermopresso il Dipartimento di Psicologia Dinamica e Clinica dell’Università “La Sapienza” di Roma.......
http://www.meltingpot.org/articolo13537.html

mercoledì 12 novembre 2008

Turismo per tutti.
Visite guidate per gli stranieri residenti in città.
"Un turismo per tutti": ciclo di visite guidate per i residenti stranieri a Roma .Da ottobre a gennaio, 4 visite guidate per far scoprire le bellezze di Roma e provincia ai residenti stranieri nella Capitale .Il 25 ottobre 2008 si è svolta con grande soddisfazione di tutti i partecipanti la prima visita guidata organizzata dal CTA – Centro Turistico ACLI, nel quadro del progetto “Un turismo per tutti”, dedicato ai residenti stranieri nella Capitale e nella provincia. La prima meta del nostro viaggio che ci porterà alla scoperta di meravigliosi gioielli architettonici ed ambientali della capitale, è stata i Fori Imperiali e il Campidoglio. La partecipazione a tutte le visite è completamente gratuita e comprende anche una piccola colazione prima della partenza. Le visite guidate in programma sono:
30 novembre 2008: Castel Sant’Angelo e San Pietro - 14 dicembre 2008: Gita in battello sul Tevere . A gennaio: Visita nella provincia di Roma .Per iscriversi e avere ulteriori informazioni, potete rivolgervi al numero 06/5708728.

Corsi di formazione.

Proposta di laboratori artigianali per donne immigrate e italiane .
Roma, da novembre 2008 - La Lucerna, Vicolo Orbitelli 9.
"La Lucerna - Laboratorio interculturale", attivo da anni nel I Municipio, offre:
• Laboratorio con nozioni base di Cucito, una mattina la settimana (da definire) ore 9-12
(riferimenti: Luisa Garroni – Gabriella Papetti)
• Laboratorio di Macramé mercoledì ore 14-16
(riferimenti: Fiorella Gennari – Ametula Mohamed Hamed)
• Laboratorio di tessitura, una mattina la settimana (da definire)
• Disponibilità a realizzare altri laboratori artigianali, su proposta di persone immigrate e italiane in grado di mettere a disposizione creatività e competenze . L’iscrizione ai laboratori viene fatta per telefono e per appuntamento; la partecipazione richiede continuità di presenza. Maria Teresa Tavassi: Cell. 339.4692728

martedì 11 novembre 2008

L’italiano in biblioteca.


Conoscere la lingua e la cultura italiana attraverso i libri.
Dal mese di Novembre 2008, per affiancare le nuove sezioni di libri in lingua (albanese, arabo, cinese, polacco, romeno), partono i laboratori di italiano per stranieri di livello base, presso le Biblioteche di Roma Franco Basaglia, Guglielmo Marconi, Pigneto e Borghesiana.Oltre alle lezioni di lingua, i laboratori prevedono percorsi di letture e visite guidate in città per avvicinare gli studenti alla cultura, alla società e alle istituzioni italiane. Le lezioni sono gratuite e agli studenti verrà fornito il materiale didattico. Ogni laboratorio avrà una durata complessiva di 90 ore, con 2 lezioni a settimana di 2 ore ciascuna. Le iscrizioni dovranno essere effettuate entro venerdì 14 novembre telefonando o recandosi presso una delle biblioteche di riferimento.Ufficio Intercultura Tel. 06 45430264- 265- 51
info@romamultietnica.it
http://www.romamultietnica.it/


Integrazione e scuole di italiano.
Roma è una città che registra da oltre dieci anni il primato del flusso migratorio nel paese. L’apprendimento della lingua italiana, per i migranti, è il primo essenziale elemento di inclusione e partecipazione nel già complesso e difficile processo di integrazione sociale. L’offerta formativa di corsi di italiano sembra tuttavia non riuscire a stare al passo con la crescente domanda che si registra in tutte le realtà del territorio.Con il sostegno del CESV (Centro Servizi per il Volontariato), un Comitato composto da dodici Associazioni di volontariato e del privato sociale, tra cui il Centro Astalli, ha promosso l’iniziativa Integrazione sociale a Roma e scuole di italiano per migranti. Il Convegno si svolgerà a Roma il 28 novembre 2008 alle ore 9.00 presso la Sala UNICEF, in Via Palestro 68. Nel pomeriggio, dalle ore 15,00 alle 18,00, si svolgeranno, nella stessa sede, due workshop sui temi "Didattica e territorio: per un sistema di rete tra le scuole di italiano per stranieri" e "Accoglienza e insegnamento dell’italiano per migranti: confronto sulle metodologie, la didattica, le sperimentazioni".
Info: Augusto Venanzetti, 3338040906, augusto.venanzetti@fatwebnet.it

lunedì 10 novembre 2008

CERCASI A ROMA

lettori di poesie in lingua madre e dialetto
Nell'ambito dell'anno internazionale dell'Unesco sulle lingue madre, sarà organizzata al Casale "La Città dell'Utopia" una serie di serate dedicate alle poesie del mondo, con letture in lingua madre. Per la quarta serata prevista per giovedì 20 novembre alle 20h00, invitiamo e cerchiamo candidati per leggere una poesia in lingua madre o dialetto, sulla tematica "Luce/ombra"Durante la lettura, la traduzione in italiano sarà leggibile su maxi-schermo.
Accompagnamento musicale dal vivo a cura di Marco Cinque e Damiano Spinelli.
Inviaci il testo originale e la traduzione in italiano delle poesie
entro e non oltre lunedì 17 novembre 2008.
Per informazioni ed adesioni
"La Città dell'Utopia"
Servizio Civile Internazionale - Italia
Via Valeriano, 3F
(Metro B San Paolo)
00145 Roma. Italia
Tel. 0659648311
lacittadellutopia@sci-italia.it
www.lacittadellutopia.it

domenica 9 novembre 2008


PERMESSI DI SOGGIORNO CONSULTABILI ON-LINE
Partire dal 5 novembre 2008, la Questura di Roma per facilitare il ritiro dei permessi di soggiorno in formato elettronico prodotti e non ancora consegnati , ha previsto un nuovo servizio a favore di tutti i cittadini stranieri che potranno verificare se il proprio titolo amministrativo è pronto per la consegna cliccando sul sito http://questure.poliziadistato.it/Roma . Una volta visualizzata la pagina si potrà avere accesso all' informazione richiesta aprendo il file "permessi di soggiorno elettronici in consegna". Si rappresenta, infine, che la Questura di Roma oltre a mantenere aperti gli sportelli già preesistenti presso i singoli Commissariati di P.S. e presso l'Ufficio Immigrazione, ha già da tempo istituito presso quest'ultimo Ufficio un canale diretto con il pubblico mediante la casella di posta elettronica immigrazione.rm@poliziadistato.it attraverso la quale si possono richiedere ed ottenere tutte le informazioni necessarie ivi comprese quelle relative alla situazione dei permessi di soggiorno in formato cartaceo.
Questura di Roma
http://questure.poliziadistato.it/Roma
http://questure.poliziadistato.it/Roma/articolo-6-468-3386-1.htm
Il Questore
Via San Vitale 15
00184 Roma
telefono: 0646861

venerdì 7 novembre 2008

La Moldavia davanti alla corte.

scrive Iulia Postica
I problemi di giustizia interna e di cattiva legislazione spingono molti cittadini moldavi e stranieri a rivolgersi alla Corte europea dei diritti umani. Molte le cause in esame e più di un centinaio quelle già perse.Da un po' di tempo perdere una causa contro la Corte europea dei diritti umani (CEDU) non fa più scalpore in Moldavia. Da anni la Repubblica moldava continua ad essere accusata presso la Corte dai suoi stessi cittadini e anche da cittadini stranieri per varie violazioni dei diritti umani Fondamentali........
http://www.osservatoriobalcani.org/article/articleview/10399/1/51/

Lazio: la Regione delibera 9,6 milioni di euro per “interventi a favore di cittadini immigrati”.
Per accedere ai fondi le cinque province dovranno predisporre dei piani di intervento.La Giunta regionale del Lazio ha approvato una delibera per l’assegnazione di 9,6 milioni di euro alle cinque province per “la realizzazione di interventi a favore dei cittadini immigrati”.Una nota dell’assessore regionale alle Politiche sociali Anna Coppotelli, spiega che per procedere all’attuazione delle politiche ed alla ripartizione dei fondi “le Province devono inviare alla Regione Lazio una relazione di carattere generale che indichi le reali necessità dei territori e la relativa previsione di spesa”.............
http://www.immigrazioneoggi.it/

5 novembre 2008Roma: da oggi la Questura mette on-line i permessi di soggiornoin consegna”.Dal 1 gennaio 2008 prodotti 75mila permessi, 13mila dei quali non ancora consegnati.Disponibile da oggi il nuovo servizio della Questura di Roma per facilitare il ritiro dei permessi di soggiorno in formato elettronico non ancora consegnati.Si tratta di circa 13mila titoli su un totale di 75mila prodotti dal 1 gennaio 2008. Il servizio permetterà di verificare se il titolo amministrativo è pronto per la consegna cliccando sul sito: http://questure.poliziadistato.it/Roma
Una volta visualizzata la pagina, spiega la nota, si potrà avere accesso all' informazione richiesta aprendo il file “permessi di soggiorno elettronici in consegna”. Il file, che verrà aggiornato periodicamente, consentirà ai diretti interessati di verificare se il proprio permesso di soggiorno è pronto per la consegna attraverso una ricerca che potrà avvenire per numero di assicurata, per data di nascita, per nazione di nascita o per Commissariato di polizia e Ufficio competente presso il quale recarsi per l'attivazione del titolo di soggiorno......

Saakasvili: Georgia, Ucraina si Republica Moldova trebuie sa adere la NATO
Aderarea Georgiei, Ucrainei si Republicii Moldova la Planul de actiune in vederea aderarii la Organizatia Atlanticului de Nord (MAP - Membership Action Plan) este singura cale de a schimba situatia din regiune, a declarat presedintele georgian Mihail Saakasvili, in cadrul conferintei "O singura Europa libera - 90 de ani de experienta", desfasurata sambata in capitala Letoniei, Riga, relateaza luni RIA Novosti, citata de Agerpres. Principalele teme de dezbateri au vizat conflictul din Georgia, raporturile dintre Occident si Rusia, precum si cea de-a 60-a aniversare a NATO.La conferinta au participat presedintii Letoniei, Valdis Zatlers, Estoniei, Toomas Hendrik Ilves, si Georgiei, Mihail Saakasvili, precum si oameni politici din cele cele trei state baltice, Rusia si Occident."Singura modalitate de a schimba situatia din regiune este includerea Georgiei, Ucrainei si Republicii Moldova in MAP", a insistat liderul de la Tbilisi, aceasta cu toate ca autoritatile de la Chisinau au intreprins in ultima vreme demersuri pentru consolidarea statutului de neutralitate al republicii, conditionat de Federatia Rusa pentru urgentarea rezolvarii diferendului transnistrean.: http://www.ziua.ro/
http://www.basarabeni.ro/stiri/stiri-de-top/saakasvili-georgia-ucraina-si-republica-moldova-trebuie-sa-adere-la-nato-262/

Nelle biblioteche romane corsi di lingua per stranieri.
L’iniziativa affianca il progetto dei libri in lingua per gli immigrati.Dal mese di novembre 2008, per affiancare le nuove sezioni di libri in lingua per i cittadini stranieri (albanese, arabo, cinese, polacco, romeno), iniziano i laboratori di italiano di livello base, presso le Biblioteche di Roma “Franco Basaglia”, “Guglielmo Marconi”, “Pigneto” e “Borghesiana”. Oltre alle lezioni di lingua, i laboratori prevedono percorsi di letture e visite guidate in città per avvicinare gli studenti alla cultura, alla società e alle istituzioni italiane..........
Per informazioni: http://www.romamultietnica.it/

Flussi 2008: la prossima settimana il decreto.
Ieri a Palazzo Chigi definito un provvedimento "fotocopia" rispetto al 2007.170mila ingressi scorrendo le graduatorie del 2007, le medesime quote preferenziali per cittadini di Paesi che hanno accordi con l'Italia ed una quota maggiore rispetto allo scorso anno per colf e badanti. Definito ieri, in tarda serata, il decreto flussi 2008 in una riunione a Palazzo Chigi tra i tecnici dei ministeri dell'Interno, delle Politiche sociali e della Presidenza del Consiglio.Il decreto - secondo quanto riferisce l'agenzia Ansa - verrà formalizzato la prossima settimana.Si tratta sostanzialmente di un provvedimento "fotocopia" rispetto al 2007 con alcune novità: maggiori posti ai collaboratori familiari, limiti per i datori di lavoro extracomunitari (verrebbe richiesta un'anzianità di residenza in Italia) e priorità alle domande presentate per il decreto 2007........
http://www.immigrazioneoggi.it/
Caritas diocesana di Roma

Aperitivo solidale.
Il “Dimmi di si” Club e l’Associazione “Mutamenti” organizzano per domenica 9 novembre, a partire dalle 19.30, un APERITIVO SOLIDALE con musica dal vivo in Via dei Volsci 126/B (San Lorenzo). L’ingresso è di 10 euro, comprensivo di consumazione, di cui 4 euro saranno devoluti alla campagna Caritas sui bambini soldato “Lasciateci in pace! Siamo bambini”.

Progetto “Happy Phone”
È in corso l’operazione Happy Phone, il progetto di solidarietà patrocinato dal Comune di Roma e promosso dall’Associazione Amici della Caritas di Roma-ONLUS, in collaborazione con Poste Italiane ed Eco-Sol. Nei prossimi oltre un milione di famiglie romane riceverà per posta una busta all’interno della quale è possibile inserire uno o più cellulari usati e spedirli gratuitamente, senza caricabatteria, con spese postali a carico del ricevente.
Gli apparecchi, raccolti presso il Centro di Meccanizzazione Postale di Fiumicino, verranno ritirati periodicamente da Eco-Sol che provvederà a rigenerarli e successivamente a venderli. Parte del ricavato sarà devoluto alla Caritas diocesana di Roma che lo utilizzerà per sostenere l’Emporio Caritas, il primo supermercato interamente gratuito per le famiglie in difficoltà.
Per ogni ulteriore informazione è disponibile il sito internet www.happyphonecaritas.it. Presso l’Ufficio Donazioni della Caritas (Palazzo del Vicariato – IV piano) si può ritirare materiale informativo per diffondere la campagna nelle parrocchie
STIRI DE PE FLUX

Basarabeni din Europa şi SUA organizează un congres independent al Diasporei. Mai multe asociaţii ale cetăţenilor moldoveni aflaţi peste hotare s-au reunit recent şi au format o alianţă internaţională cu genericul ACUM – Asociaţia Comunităţilor Unite ale Moldovei. Fondatorii alianţei au lansat un apel către asociaţiile de basarabeni de peste hotare de a organiza un congres independent al Diasporei în martie 2009.Din alianţă fac parte Comunitatea moldovenilor din Marea Britanie (care numără peste 700 de membri), precum şi alte 20 de asociaţii din Italia, Austria, SUA, Canada, Franţa, Portugalia, Spania etc.Ideea organizării unui congres independent al diasporei a apărut, potrivit organizatorilor, după desfăşurarea recentă a congresului de la Chişinău, „orchestrat” de puterea comunistă şi infinit de departe de problemele reale ale diasporei.Unul din liderii fondatori ai ACUM, Ştefan Florea, susţine că “această iniţiativă este un nou început, în scopul adevăratei afirmări a diasporei în plan internaţional. Cu deviza „Împreună, mai puternici” ACUM cheamă moldovenii de pretutindeni la îndeplinirea datoriei civice”.

La capitolul şcoala primară, surclasăm Italia
Cum stăm cu şcoala primară la nivel internaţional? Depăşim Italia, dar tot pe locul 25 din 54 de ţări ale lumii suntem, potrivit datelor preliminare făcute publice de TIMSS, un program prestigios de cercetări internaţionale – The Trends in International Mathematics and Science Study. Republica Moldova a participat la acest program în 1999, 2003 şi 2007.Potrivit datelor TIMSS, sunt ţări unde peste 38 la sută din elevi înregistrează rezultate foarte bune (excelente) la matematică, în timp ce Republica Moldova prezintă un randament de doar 7-8 la sută.Imediat după Republica Moldova, în această clasificare, urmează Italia, pe locul 26, cu un randament de doar 6 la sută. În domeniul ştiinţelor, situaţia e similară: 12-15 la sută din elevii din Marea Britanie, SUA şi Japonia au prestaţii excelente, în timp ce Republica Moldova înregistrează 10 la sută.Din 2008, Republica Moldova a aderat la un alt program destinat elevilor – PISA (The Programme for International Student Assessment – Program Internaţional pentru Evaluarea Elevilor).
www.flux.md/articole/4950/
Ecaterina DELEU

giovedì 6 novembre 2008

Presentazione

I Centri per l’inclusione finanziaria femminile: un’opportunità per la Provincia.
Il Ceiff 1 è lieto di invitarLa al workshop che si terrà a Grottaferrata il 5 novembre 2008 alle ore 14.30 presso il Teatro Sacro Cuore in via Garibaldi, 20. L’evento si propone di promuovere il Progetto “Servizi Integrati per lo Sviluppo dell’Economia Femminile” e i servizi offerti dal Ceiff a sostegno della creazione di impresa femminile, con particolare riguardo alla fase di start-up.
Obiettivo del workshop è quello di creare un’occasione di incontro sul tema dell’accesso al credito per le imprenditrici o aspiranti tali con i rappresentanti delle Istituzioni, del mondo del credito e delle associazioni femminili e di categoria. In concomitanza con l’iniziativa, sarà presente in loco lo sportello mobile in Corso del Popolo, che vedrà la presenza delle nostre consulenti e di un esperto del settore del credito. Per ragioni organizzative, si prega di confermare la presenza.
CEIFF 1 c/o Fondazione Risorsa Donna
Via di Santa Balbina, 6 - Roma
Tel. 06 57289655
infoceiff1@piucreditoalledonne.it
adele.g@fondazionerisorsadonna.it

mercoledì 5 novembre 2008

CIOFS FP LAZIO

P.zza Ettore Viola, 6 ROMA
Bando per l’ammissione di 15 utenti al percorso gratuito di integrazione per minori stranieri “IN.RE.SO.”, riservato a cittadini stranieri con meno di 18 anni, con una particolare attenzione alle persone comprese tra i 14 e i 16 anni e che non abbiano completato l’obbligo formativo. Scadenza presentazione domande: 8 novembre 2008


IMMIGRAZIONE

FEDI (PD) PRESENTA PROPOSTA DI LEGGE DEL CONSIGLIO NAZIONALE PER INTEGRAZIONE E MULTICULTURALISMO.
Nei giorni scorsi l’On. Marco Fedi, deputato del Partito Democratico eletto nella circoscrizione estero, ha presentato, insieme all’On. Gino Bucchino, una proposta di legge volta a istituire il Consiglio Nazionale per l’Integrazione e il Multiculturalismo (CNIM).Il Consiglio Nazionale per l’Integrazione e il Multiculturalismo, ispirandosi ad analoghe strutture esistenti in molti Paesi europei e occidentali, è pensato come un organismo di coordinamento e di monitoraggio del fenomeno dell’integrazione sociale e civile dei cittadini immigrati e dello stato della diversità culturale nel nostro Paese. Esso è composto di trenta membri più un presidente che provengono dai vari livelli della pubblica amministrazione, dalle associazioni riconosciute degli immigrati e dalle organizzazioni sociali più rappresentative che operano per l’integrazione, tra cui anche sindacati e sigle imprenditoriali.


CULTURA

Laboratorio interculturale di narrazione teatrale"Cercasi storie vere"
Avete vissuto come protagonisti o semplici osservatori qualcosa che ritenete debba essere assolutamente raccontato?In vista della III Edizione della Rassegna di narrazione "Il dono della diversità" (Giugno 2009), il laboratorio interculturale di narrazione teatrale è alla ricerca di storie vere.Avete vissuto come protagonisti o semplici osservatori qualcosa che ritenete debba essere assolutamente raccontato? Descrivete il fatto in questione in un massimo di dieci cartelle e inviate il tutto, con i vostri recapiti, al seguente indirizzo: lab_interculturale@tiscali.it
MOLDOVA INFORMA

MILIONI DI EURO PER LE STRADE
Il Governo di Moldova ha sottoscritto un accordo con la Banca Europea per finanziare la ricostruzione delle strade. Il valore del credito richiesto è pari a 30 milioni di euro. Il credito verrà assegnato in due trance: una di 12,5 milioni e l’altra di 17,5 milioni. Il progetto prevede la restituzione del prestito in un termine di 15 anni e un periodo di grazia di 5 anni.Con tali somme il Governo dovrà realizzare un progetto per ricostituire le principali strade per una lunghezza per circa 500 km, sull’asse Nord-Sud. Il primo intervento è distinato al tratto stradale Chisinau-Balti per una lunghezza di circa 200 km; mentre il secondo intervento su Chisinau-Hincesti. Ma il costo totale dell’intero progetto per la ricostruzione di tutte le strade nazionali e internazionali avrà un costo di 100 milioni di euro (per una lunghezza di circa 3,5 mila chilometri). Il programma dovrà realizzarsi entro il 2017.

IL PREZZO DEI TERRENI CRESCERÀ NEI PROSSIMI ANNI
Il mercato fondiario in Moldova, dopo molti anni in cui praticamente non si prendeva in considerazione l’eventualità di valorizzare i terreni, oggi invece diviene un prezioso strumento per gli investitori. Attualmente esiste una serie di fattori capaci di accellerare lo sviluppo del mercato e parimenti di superarne il livello potenziale. D’altra parte le nuove regole che verranno approvate prossimamente dal Governo potrebbero rinviarne di alcuni anni l’ascesa, fino all’attivazione del piano di sviluppo. I principali elementi che influenzeranno in positivo il mercato sono: Lo sviluppo del settore costruzioni; La crescita dei futuri investimenti stranieri anni per la vicinanza con l’Unione Europea; La realizzazione di alcuni progetti per le infrastrutture (costruzione di strade, obbiettivi industriali, commerciali e turistici). I fattori che potrebbero influenzare in negativo il mercato sono: L’impedimento degli investitori stranieri di accedere ai fondi agricoli;La carenza di informazioni circa la domanda e l’offerta sulle transazioni fondiarie; Il quadro legislativo contraddittorio. Per contro in generale si possono individuare i settori di rapida crescita del prezzo dei terreni: - il Comune di Chisinau e di Balti; - le zone in cui saranno create nuove unità economiche; - zone dove saranno realizzate le infrastrutture (specialmente le strade);- zone di frontiera occidentali con l’UE; - zone turistiche, o aree dove saranno creati luoghi d’attrazione turistica; - zone contigue alle strade nazionali.

LA BANCA FMO ACCORDA ALLA MOLDOVA UN CREDITO DI 5 MILIONI DI EURO
La Banca olandese Financierings Maatschappij voor Ontwikkelingslanden (FMO) ha concesso alla società di leasing Moldova Total un credito di 5 milioni di euro. La somma verrà utilizzata per offrire prodotti di leasing a piccole e medie imprese, specialmente per l’acquisto di macchine e attrezzature.