DONA IL 5 per MILLE a AssoMoldave

DONA IL 5 per MILLE a AssoMoldave
codice fiscale 97348130580
Un om informat este protejat!

"AssoMoldave"

CV di "AssoMoldave"

CINE SUNTEM?


CHI SIAMO?

http://asomoldave.blogspot.com



VIDEO "AssoMoldave"

Loading...

PROIECT: "MOLDOVENI IN ITALIA".

PROIECT: "MOLDOVENI IN ITALIA".
Ghid pentru orientarea şi integrarea socială a moldovenilor în Italia. Acest Ghid poate fi descarcat aici:http://issuu.com/tatiananogailic/docs/guida_moldavi

PROGETTO: "MOLDAVI IN ITALIA".

PROGETTO: "MOLDAVI IN ITALIA".
Ghid pentru orientarea şi integrarea socială a moldovenilor în Italia. Acest Ghid poate fi descarcat aici:http://issuu.com/tatiananogailic/docs/ghid_2_pentru_migrantii_moldoveni_italia

MOLDOVENI IN ITALIA. III editie.

MOLDOVENI IN ITALIA.  III editie.
Ghid pentru orientarea şi integrarea socială a moldovenilor în Italia. Acest Ghid poate fi descarcat aici:http://issuu.com/tatiananogailic/docs/guida_2014_assomoldave

OSPITI DI LABOR TV

mercoledì 31 marzo 2010

Nuove regole per i visti .

L'Ue armonizza le regole per gli Stati che fanno parte dell'aerea Schengen.
Il prossimo 5 aprile entrerà in vigore la nuova legislazione comunitaria in materia di visti di breve durata, che armonizza le norme e le prassi degli Stati della zona Schengen, della quale fanno parte ventidue paesi membri dell'Ue (tutti tranne Gran Bretagna e Irlanda e al momento Bulgaria, Romania e Cipro), più Norvegia, Islanda e Svizzera.
“Le condizioni per il rilascio dei visti ai cittadini di paesi terzi diventeranno più chiare, precise, trasparenti ed eque”, ha dichiarato Cecilia Malmstrom, commissario per gli Affari interni. Il codice, adottato nel giugno scorso dal Consiglio europeo e dal Parlamento, contiene disposizioni generali per la determinazione del paese membro competente per l'esame delle domande di visto e prevede uno snellimento delle procedure.
L'importo generale dei diritti è di sessanta euro, che si abbassano a trentacinque per i bambini tra i sei e i dodici anni e per “i cittadini dei paesi terzi con cui l'Ue ha concluso accordi di facilitazione e di riammissione”. Fra questi vi sono la Bosnia-Erzegovina, l'Albania, la Moldova e la Russia. Si accorciano e diventano più certi anche i tempi per il rilascio: due settimane massimo per ottenere una risposta, che in caso di rifiuto dovrà d'ora in poi essere sempre motivata.