DONA IL 5 per MILLE a AssoMoldave

DONA IL 5 per MILLE a AssoMoldave
codice fiscale 97348130580
Un om informat este protejat!

"AssoMoldave"

CV di "AssoMoldave"

CINE SUNTEM?


CHI SIAMO?

http://asomoldave.blogspot.com



VIDEO "AssoMoldave"

Loading...

PROIECT: "MOLDOVENI IN ITALIA".

PROIECT: "MOLDOVENI IN ITALIA".
Ghid pentru orientarea şi integrarea socială a moldovenilor în Italia. Acest Ghid poate fi descarcat aici:http://issuu.com/tatiananogailic/docs/guida_moldavi

PROGETTO: "MOLDAVI IN ITALIA".

PROGETTO: "MOLDAVI IN ITALIA".
Ghid pentru orientarea şi integrarea socială a moldovenilor în Italia. Acest Ghid poate fi descarcat aici:http://issuu.com/tatiananogailic/docs/ghid_2_pentru_migrantii_moldoveni_italia

MOLDOVENI IN ITALIA. III editie.

MOLDOVENI IN ITALIA.  III editie.
Ghid pentru orientarea şi integrarea socială a moldovenilor în Italia. Acest Ghid poate fi descarcat aici:http://issuu.com/tatiananogailic/docs/guida_2014_assomoldave

OSPITI DI LABOR TV

martedì 4 agosto 2009

News:
Badanti, da quando e a chi si fa domanda e quanto costa?
di Corrado Giustiniani
ROMA (2 agosto)

- Ecco le risposte alle domande più frequenti sulla
regolarizzazione di colf e badanti:
Da quando si fa domanda e a chi?

Dal primo al 30 settembre tutti i datori di lavoro italiani, comunitari o extracomunitari con carta di soggiorno (il permesso di soggiorno che non ha bisogno di essere rinnovato, concesso a chi è in Italia da molti anni) potranno regolarizzare la colf o la badante che è alle loro dipendenze. La sanatoria può avvenire se il rapporto di lavoro durava da almeno tre mesi a far data dal 30 giugno 2009. Per i lavoratori comunitari la domanda dovrà essere presentata all’Inps. Per tutti gli altri dovrà essere trasmessa in via informatica, allo Sportello unico per l’immigrazione.

Quanto costa la sanatoria? E quanta paga il lavoratore?
Al datore di lavoro la regolarizzazione costerà 500 euro per ciascuna colf o badante. Si possono legalizzare una colf e due badanti straniere. Ma possono essere messe in regola anche lavoratrici o lavoratori italiani: in questo caso non c’è limite numerico di persone da sanare. Sulle spalle del lavoratore extracomunitario sarà invece il costo del permesso di soggiorno, circa 70 euro, oltre al contributo che sarà fissato con decreto del ministro dell’Economia, di concerto con l’Interno, tra un minimo di 80 e un massimo di 200 euro.
Ci vuole un reddito minimo per poter regolarizzare?
Sì, non tutti i datori di lavoro possono mettere in regola una colf. Per poterlo fare bisogna dimostrare almeno 20 mila euro in denuncia dei redditi. Se in famiglia ci sono più persone a lavorare, il reddito minimo del nucleo familiare ai fini della sanatoria è di 25 mila euro. Molti lavoratori autonomi e molti lavoratori dipendenti non sarebbero dunque in grado di mettere in regola la colf (per questi ultimi il reddito medio 2007 era di 19 mila 300 euro). Nessun minimo, invece, per sanare la badante, ma certificazione di autosufficienza, anche parziale, del medico o dell’Asl.
Avevo già fatto domanda nel 2007: posso ripeterla?
Sì, anche per i lavoratori che hanno ricevuto un provvedimento di espulsione può essere fatta domanda di regolarizzazione. Restano esclusi, invece, quegli stranieri accompagnati alla frontiera per motivi di sicurezza, ordine pubblico, terrorismo. Niente sanatoria per gli stranieri condannati per un reato che prevede l’arresto, e questo anche se la sentenza non è definitiva. Vengono sospesi i provvedimenti penali a carico del lavoratore per violazione delle norme di ingresso e soggiorno, e saranno estinti nel caso che la regolarizzazione vada in porto.

Chi mi dirà l'esito? E se avevo già fatto domanda?
Come sapere se la mia domanda è stata accolta?
Se la colf o la badante è extracomunitaria, sarà lo Sportello unico per l’immigrazione a chiamare datore di lavoro e lavoratore per la firma del contratto di soggiorno. Se colf e badanti saranno comunitarie, la procedura Inps dovrebbe essere ancora più veloce. Ma anche chi è ancora in attesa di risposta alla domanda di nulla osta per l’assunzione dall’estero, presentata col decreto flussi per l’anno 2007, potrà chiedere la regolarizzazione: in questo caso la pratica già avviata a dicembre 2007 verrà archiviata.
http://www.ilmessaggero.it/articolo_app.php?id=20557&sez=HOME_INITALIA&npl=&desc_sez