DONA IL 5 per MILLE a AssoMoldave

DONA IL 5 per MILLE a AssoMoldave
codice fiscale 97348130580
Un om informat este protejat!

"AssoMoldave"

CV di "AssoMoldave"

CINE SUNTEM?


CHI SIAMO?

http://asomoldave.blogspot.com



VIDEO "AssoMoldave"

Loading...

PROIECT: "MOLDOVENI IN ITALIA".

PROIECT: "MOLDOVENI IN ITALIA".
Ghid pentru orientarea şi integrarea socială a moldovenilor în Italia. Acest Ghid poate fi descarcat aici:http://issuu.com/tatiananogailic/docs/guida_moldavi

PROGETTO: "MOLDAVI IN ITALIA".

PROGETTO: "MOLDAVI IN ITALIA".
Ghid pentru orientarea şi integrarea socială a moldovenilor în Italia. Acest Ghid poate fi descarcat aici:http://issuu.com/tatiananogailic/docs/ghid_2_pentru_migrantii_moldoveni_italia

MOLDOVENI IN ITALIA. III editie.

MOLDOVENI IN ITALIA.  III editie.
Ghid pentru orientarea şi integrarea socială a moldovenilor în Italia. Acest Ghid poate fi descarcat aici:http://issuu.com/tatiananogailic/docs/guida_2014_assomoldave

OSPITI DI LABOR TV

sabato 22 novembre 2008


NOTIZIA PIù BELLA DELL'ANNO!!!

Franco Frattini sarà lunedì a Chisinau per l'inaugurazione della nuova sede dell'ambasciata italiana.
Obiettivo della missione in Moldova, rafforzare i legami con l'ex repubblica sovietica di cui l'Italia, dopo la Romania, è il più importante partner commerciale tra i paesi Ue: nel 2007 l'interscambio ha raggiunto i 286 milioni di euro, e nei primi sette mesi del 2008 l'export moldavo verso il Belpaese è cresciuto dell'8,6 percento, mentre le importazioni di beni italiani sono lievitate del 19 percento. Alla cerimonia di lunedì parteciperanno anche il capo della diplomazia moldava, Andrei Stratan, e numerosi imprenditori italiani, come ha spiegato nel briefing settimanale con la stampa il portavoce della Farnesina Pasquale Ferrara. Dal 2009 la nuova sede diplomatica, guidata dall'ambasciatore Stefano De Leo, dovrebbe essere in grado di gestire dai 30mila ai 40mila visti l'anno; i moldavi non saranno così più costretti ad andare fino a Bucarest per ottenere i documenti d'ingresso in Italia. La comunità moldava legalmente presente in territorio italiano è di poco più di 42mila persone, oltre a circa 6mila 800 bambini al di sotto dei 14 anni. Nel decreto flussi dell'anno scorso, la quota riservata ai cittadini moldavi è stata alzata, da 5mila a 6mila 500, di fronte a oltre 38mila richieste. Accanto alla necessità di gestire i flussi migratori, il rafforzamento della presenza italiana in Moldova risponde anche all'aumento di imprese italiane che si vogliono spostare dalla Romania. Per il momento sono circa 300 le imprese in Moldova con partecipazione di capitale italiano, e con quasi 98 milioni di dollari l'Italia è il terzo Paese investitore, dopo Olanda e Russia, soprattutto nei settori immobiliare, edile, tessile e calzaturiero. Sul fronte finanziario sono attivi, fra gli altri, il gruppo Cedacri e VenetoBanca, che ha acquisito il 100 percento della banca commerciale moldava Eximbank. C'è poi un forte interesse da parte di Anas nel settore delle infrastrutture, così come da parte di alcuni distretti industriali (Padova, Rieti) per la realizzazione di parchi industriali e tecnologici.
La visita di Frattini sarà anche l'occasione di ribadire il sostegno dell'Italia al processo di avvicinamento di Chisinau all'Unione Europea. Entro fine anno la Commissione Ue dovrà dare indicazioni specifiche per un nuovo Accordo rafforzato e, dalla prossima primavera, si dovrebbe procedere alla liberalizzazione degli scambi. Nei suoi colloqui politici, il titolare della Farnesina affronterà anche la questione della regione separatista russofona della Transnistria, che si è dichiarata indipendente nel 1990 senza che la sua sovranità venisse mai riconosciuta a livello internazionale..........