DONA IL 5 per MILLE a AssoMoldave

DONA IL 5 per MILLE a AssoMoldave
codice fiscale 97348130580
Un om informat este protejat!

"AssoMoldave"

CV di "AssoMoldave"

CINE SUNTEM?


CHI SIAMO?

http://asomoldave.blogspot.com



VIDEO "AssoMoldave"

Loading...

PROIECT: "MOLDOVENI IN ITALIA".

PROIECT: "MOLDOVENI IN ITALIA".
Ghid pentru orientarea şi integrarea socială a moldovenilor în Italia. Acest Ghid poate fi descarcat aici:http://issuu.com/tatiananogailic/docs/guida_moldavi

PROGETTO: "MOLDAVI IN ITALIA".

PROGETTO: "MOLDAVI IN ITALIA".
Ghid pentru orientarea şi integrarea socială a moldovenilor în Italia. Acest Ghid poate fi descarcat aici:http://issuu.com/tatiananogailic/docs/ghid_2_pentru_migrantii_moldoveni_italia

MOLDOVENI IN ITALIA. III editie.

MOLDOVENI IN ITALIA.  III editie.
Ghid pentru orientarea şi integrarea socială a moldovenilor în Italia. Acest Ghid poate fi descarcat aici:http://issuu.com/tatiananogailic/docs/guida_2014_assomoldave

OSPITI DI LABOR TV

giovedì 13 novembre 2008

LIBRO

“Crescere straniero in Italia”
“Crescere straniero in Italia. Rischi e opportunità” è il nuovo libro della Caritas diocesana di Roma che verrà presentato venerdì 21 novembre alle ore 10.00 presso la Sala della Pace di Palazzo Valentini (Via IV Novembre, 119/A).Il volume, a cura di Maria Franca Posa per le edizioni Lombar Key di Bologna, analizza l’inserimento dei minori stranieri in Italia partendo dal contesto scolastico. L’autrice è responsabile dell’asilo nido “Il Piccolo Mondo” della Caritas diocesana di Roma. Interverranno alla presentazione, oltre agli autori, mons. Guerino Di Tora, direttore della Caritas romana, Claudio Cecchini, assessore alle politiche Sociali della Provincia di Roma

Scheda pratica:

Vademecum Antirazzista
Cosa fare se ci ferma un vigile?Dopo l’approvazione del Pacchetto Sicurezza le retate della polizia si sono intensificate. Spesso controllori e vigili salgono sugli autobus a far dei controlli diretti in particolare contro gli immigrati. Ora è anche arrivato l’esercito. Tutti accusano i cittadini immigrati di essere clandestini ma nessuno dice che la clandestinità è tutta responsabilità del governo. Quelli che governo, mass media e settori di popolazione chiamano “clandestini” sono persone che lavorano ma che non possono regolarizzarsi perché la legge sull’immigrazione non lo permette. Molti italiani che si lamentano (ipocritamente) del pericolo “clandestini” hanno poi un “clandestino” alle loro dipendenze che lavora nelle loro fabbriche, cura i loro figli e i loro genitori. Questo testo è un intento di far conoscere ai cittadini immigrati, ma non solo, cosa la polizia può fare e cosa non può fare affinché si possano denunciare gli eventuali abusi. Il testo è stato prodotto grazie al lavoro degli avvocati di “Supporto legale contro il razzismo". L’associazione Arci Todo Cambia e la Rete degli Sportelli di ARCI Milano hanno contribuito alla sua realizzazione.1. Controllo documenti, identificazione e fermopresso il Dipartimento di Psicologia Dinamica e Clinica dell’Università “La Sapienza” di Roma.......
http://www.meltingpot.org/articolo13537.html