DONA IL 5 per MILLE a AssoMoldave

DONA IL 5 per MILLE a AssoMoldave
codice fiscale 97348130580
Un om informat este protejat!

"AssoMoldave"

CV di "AssoMoldave"

CINE SUNTEM?


CHI SIAMO?

http://asomoldave.blogspot.com



VIDEO "AssoMoldave"

Loading...

PROIECT: "MOLDOVENI IN ITALIA".

PROIECT: "MOLDOVENI IN ITALIA".
Ghid pentru orientarea şi integrarea socială a moldovenilor în Italia. Acest Ghid poate fi descarcat aici:http://issuu.com/tatiananogailic/docs/guida_moldavi

PROGETTO: "MOLDAVI IN ITALIA".

PROGETTO: "MOLDAVI IN ITALIA".
Ghid pentru orientarea şi integrarea socială a moldovenilor în Italia. Acest Ghid poate fi descarcat aici:http://issuu.com/tatiananogailic/docs/ghid_2_pentru_migrantii_moldoveni_italia

MOLDOVENI IN ITALIA. III editie.

MOLDOVENI IN ITALIA.  III editie.
Ghid pentru orientarea şi integrarea socială a moldovenilor în Italia. Acest Ghid poate fi descarcat aici:http://issuu.com/tatiananogailic/docs/guida_2014_assomoldave

OSPITI DI LABOR TV

venerdì 31 ottobre 2008

Teatro
Emigranti
Roma, 4 - 9 novembre 2008Teatro Cometa OFF, Via Della Robbia 47
In una città straniera un intellettuale e un operaio dividono da emigrati la squallida stanza di un seminterrato. La notte di Capodanno sarà l’occasione per fare il bilancio della loro vita attraverso amare confessioni, scontri e scherzi crudeli, in un serrato dialogo a due. Maurizio Bianucci e Alessandro Procoli vestiranno di nuovo i ruoli dei due protagonisti dai tratti disperati e malinconici quanto ironici e divertenti.
Info: Tel. 06 57284637

Presentazione

Lo sguardo dell’altro.
Antologia di scritture migrantiRoma, 2 novembre 2008 - ore 18:30
Emporio Griot, Via S. Cecilia 1A
Seguirà aperitivo. Migranti, nati altrove.
Venuti da paesi lontani,o più vicini. Qui.Interrogati:“Ma quante lingue parli?Ma quante lingue madri hai?”“Parlo un’interlingua,faccio intercultura.Cerco l’inter-terra, qui”.

Call for Papers

La mediazione interculturale nella pubblica amministrazione italiana.
Risposte entro il 30 ottobre 2008Consegna entro il 15 dicembre 2008
Il termine mediazione interculturale, che si iscrive nella mediazione sociale, è un approccio relazionale che mira a privilegiare i legami di convivenza civile tra persone che provengono da culture diverse e che risiedono sullo stesso territorio. La mediazione interculturale favorisce l'acquisizione di competenze teoriche e pratiche che permettono di creare le condizioni di circolazione di riferenti culturali che intervengono nelle pratiche sociali quando si è in un contesto multiculturale. Permette in effetti di temere, oltre alle vertenze ed ai conflitti, le differenze ed i malintesi sui riferimenti culturali. Attraverso la mediazione, si riesce a smontare, o meglio decostruire le immagini e idee stereotipate, per proporre un discorso fondata sul dialogo, il riconoscimento sociale delle persone e del loro patrimonio culturale materiale ed immateriale. La mediazione interculturale interviene particolarmente al livello dell'integrazione delle popolazioni immigrate e costituisce uno strumento pertinente di dialogo interculturale tra migranti e autoctoni.

Eventi

Turismo per tutti.
Visite guidate per gli stranieri residenti in cittàRoma, ottobre 2008 - gennaio 2009
Il CTA - Centro Turistico ACLI - ha organizzato un ciclo di visite guidate attraverso le meraviglie di Roma e provincia, uno dei posti al mondo più ricco di storia, cultura, arte e spiritualità. Il ciclo è iniziato il 25 ottobre con la visita ai Fori Imperiali. Il ciclo proseguirà con un incontro mensile domenicale fino a gennaio: in programma la visita a San Pietro e Castel Sant'Angelo, una suggestiva gita in barca sul Tevere e pr concludere un'escursione alla scoperta delle bellezze storiche e ambientali della provincia.La partecipazione è aperta a tutti gli immigrati residenti a Roma.

Convegno

Patologia emergenti e riemergenti.
Globalizzazione, Migrazione, Salute e VacciniRoma, 6 novembre 2008 - ore 8:30Palazzo Marini - Sala ConferenzeVia del Pozzetto 158 (P.za S. Silvestro)
Il convegno si propone di affrontare alcuni dei temi legati al ‘diritto alla salute’ nella nostraepoca, in cui la diversificazione culturale, sociale e demografica della società – legata ai grandiflussi migratori - sta provocando una graduale trasformazione del contesto normativo, istituzionale ed organizzativo. Per le specifiche di sicurezza e per le esigenze di protocollo delle Sedi Politiche istituzionali, l’accesso a Palazzo Marini prevede, pena il divieto di ingresso, la trasmissione all’Ufficio Sicurezza della Camera dei Deputati della lista nominale di tutti i partecipanti ed un abbigliamento che comprenda – per gli uomini – giacca e cravatta.
Per l’accesso a Palazzo Marini è necessario essere muniti di un documento di riconoscimento valido.