DONA IL 5 per MILLE a AssoMoldave

DONA IL 5 per MILLE a AssoMoldave
codice fiscale 97348130580
Un om informat este protejat!

"AssoMoldave"

CV di "AssoMoldave"

CINE SUNTEM?


CHI SIAMO?

http://asomoldave.blogspot.com



VIDEO "AssoMoldave"

Loading...

PROIECT: "MOLDOVENI IN ITALIA".

PROIECT: "MOLDOVENI IN ITALIA".
Ghid pentru orientarea şi integrarea socială a moldovenilor în Italia. Acest Ghid poate fi descarcat aici:http://issuu.com/tatiananogailic/docs/guida_moldavi

PROGETTO: "MOLDAVI IN ITALIA".

PROGETTO: "MOLDAVI IN ITALIA".
Ghid pentru orientarea şi integrarea socială a moldovenilor în Italia. Acest Ghid poate fi descarcat aici:http://issuu.com/tatiananogailic/docs/ghid_2_pentru_migrantii_moldoveni_italia

MOLDOVENI IN ITALIA. III editie.

MOLDOVENI IN ITALIA.  III editie.
Ghid pentru orientarea şi integrarea socială a moldovenilor în Italia. Acest Ghid poate fi descarcat aici:http://issuu.com/tatiananogailic/docs/guida_2014_assomoldave

OSPITI DI LABOR TV

lunedì 28 giugno 2010

Salve a tutti.

Ricevo e publico una lettera da Torino:


Un saluto a tutti!
Vorrei raccontare una brutta avventura con la compagnia aerea EasyJet.
Mi e stato rifiutato l’imbarco sul volo Milano ( Malpensa) –Bucarest (Otopeni) motivando che, io come cittadino di rep. Moldova devo avere un “certificato di buona salute”, perche hanno avuto problemi in Romania imponendoli un penale alla compagnia, rifiutando lo sbarco. E proprio questa la definizione data dal personale al ceck-in.
Quando ho risposto che sono regolare in Italia e ho la tessera sanitaria che è un’assicurazione medicale su tutto il territorio della comunità Europea, la persona ha portato il passaporto a farlo vedere a qualcuno. Al ritorno mi ha detto che devo cercare in aeroporto un ufficio per fare questo certificato. Con la speranza di fare in tempo, mi sono messo a cercare però alle ore 7.30 tutto era chiuso, anche il punto informazioni. Così, girando, sono arrivato al Pronto Soccorso, dove l’infermiere ha risposto che la cosa li sembrava strana, gentilmente ha fatto una telefonata, dopo di che mi ha risposto che non serve il “certificato di buona salute” ma l’assicurazione medicale sul volo.
Ritornando ancora con la speranza al punto di accentazione ho chiesto di parlare con una persona responsabile, la quale mi ha fatto vedere una specie di libro dove era scritto di assicurazione per i cittadini Moldavi e Ucraini, si ,però ho capito che per quelli che non sono residenti in Italia o un’ altro paese comunitario.
Niente da fare . Sono rimasto a terra. Non mi vogliono rimborsare neanche il parcheggio auto di 10 giorni, di conseguenza non utilizzato,perdo cosi anche il volo di ritorno, prenotato e pagato.
Allora, perché noi , cittadini stranieri , regolari , lavorando paghiamo gli stessi contributi, ma non abbiamo gli stessi diritti. I diritti umani esistono, o se ne parla solo?
Pensate, che in Moldavia mi aspettava mio padre, nel giorno del suo compleanno (75 anni), non lo vedevo da 3 anni,restando in Italia sempre per motivi di lavoro o in attesa di rinnovo documenti. Mi ricordo delle parole che ho detto 11 anni fa quando sono partito per l’ Europa: “ Spero di incontrare una società più avanzata,e avere una vita migliore” !? Che cosa posso dire adesso?
Avevo con me anche i 2 figli di 8 e 15 anni,volevano vedere i nonni.
Al ritorno mi sono recato presso l’ASL locale da dove ho la tessera sanitaria, spiegando la situazione. Mi e stato risposto che non potevano farlo in quanto la tessera sanitaria e già l’assicurazione sanitaria, perché residente in Italia pago tutto il dovuto.
Compagnie low-cost? Va bene, ma anche garanzie lowissimi!!
18 giugno 2010 Oleg R.