Un om informat este protejat!

Alegerile parlamentare din 30 noiembrie 2014.

DORESTI SA VOTEZI? NU CUNOSTI PARTIDELE? Sunt 26 de concurenţi electorali la alegerile parlamentare din 2014. Aici sloganul lor, spoturi video, declaraţii şi comunicate de presă , lista candidatilor si siteul lor: http://www.e-democracy.md/elections/parliamentary/2014/opponents

"AssoMoldave"

CV di "AssoMoldave"

CINE SUNTEM?


CHI SIAMO?

http://asomoldave.blogspot.com



VIDEO "AssoMoldave"

Loading...

ATENTIE

PROIECT: "MOLDOVENI IN ITALIA".

PROIECT: "MOLDOVENI IN ITALIA".
Ghid pentru orientarea şi integrarea socială a moldovenilor în Italia. Acest Ghid poate fi descarcat aici:http://issuu.com/tatiananogailic/docs/guida_moldavi

PROGETTO: "MOLDAVI IN ITALIA".

PROGETTO: "MOLDAVI IN ITALIA".
Ghid pentru orientarea şi integrarea socială a moldovenilor în Italia. Acest Ghid poate fi descarcat aici:http://issuu.com/tatiananogailic/docs/ghid_2_pentru_migrantii_moldoveni_italia

MOLDOVENI IN ITALIA. GHID_III

MOLDOVENI IN ITALIA. GHID_III
Ghid pentru orientarea şi integrarea socială a moldovenilor în Italia. Acest Ghid poate fi descarcat aici:http://issuu.com/tatiananogailic/docs/guida_2014_assomoldave

lunedì 31 gennaio 2011

Bun gasit.
Primesc un mesaj care ma intristat:


Cu multa durere in suflet, Va aduc la cunostinta ca ieri, duminica, 30 ianuarie, a decedat Florentina Harbo, prietena noastra si Presedintele Asociatiei Moldovenilor din Norvegia. 

Pacat ca Dumnezeu ia oamenii buni asa de repede si mai ales a Moldovei care are nevoie de ei atit de mult! Dupa ce nu a dormit noptile ani de-a rindul si a finisat PhD-ul la virsta de 26 ani, a nascut un baiat, abia a inceput o cariera si activitati pro Moldova - a murit.. Cit de banal mai poate fi?! 
Dumnezeu s-o odihneasca in pace!
Mai jos este mesajul sotului Tor-Inge Harbo.
Esenia C. Steckmest

Sent: Sun, January 30, 2011 4:51:03 PM
Subject:


Dear all friends of Florentina Harbo. I am sorry to tell you the sad news that Florentina passed away this morning after long time illness. She kept her high spirits and hopes to the very end. I will in a later email send the coordinations for the funeral which will take place in Oslo, Norway in case some of you would like to attend. God be with Florentina. Tor-Inge Harbo

Cine era aceasta domnisoara????

Ai noştri moldoveni în ţările Nordice.


Facultatea Limbi Straine an. 1999 ULIM.

Cercetator, Institutul Norvegian de Studii Strategice, Oslo, Norvegia.

Florentina Harbo, la 25 ianuarie 2009, la Oslo a fost desemnată drept una din cei 10  cei mai remarcabili imigranti care activeaza in Norvegia. Dna Harbo este Cercetator in cadrul Institutului Nordic de Cercetari Strategice.
http://www.suedia.mfa.md/forums-diaspora-ro/moldovan-in-nordic

La 2009, la Oslo au fost decernate premiile anuale pentru cei mai remarcabili 10 imigranti care activeaza in Norvegia. Printre acestia se numara si cetateanca Republicii Moldova, Florentina Harbo, Cercetator in cadrul Institutului Nordic de Cercetari Strategice.

sabato 22 gennaio 2011

ANUNT.

CATRE ASOCIATIA "AssoMoldave".

În contextul Mecanismului de Granturi pentru Diaspora (MGD) din cadrul Proiectului OIM „Susţinerea implementării componentei de migraţie şi dezvoltare a Parteneriatului pentru Mobilitate UE-Moldova” finanţat de Uniunea Europeană, ţinem să vă informăm că în urma evaluării formularelor de aplicare Asociaţia „AssoMoldave” a fost selectată să beneficieze de susţinere financiară în cadrul MGD. 


venerdì 14 gennaio 2011

SOTTOSCRIVI  L'APPELLO PER IL DIRITTO ALLA CITTADINANZA:
http://www.santegidio.org/it/immigrati/form_cittadinanza_2010.htm
Assegno sociale INPS: per il 2011 previsti 5.424,9 € l’anno.
Aumentato rispetto all’anno scorso, è un importante parametro di riferimento per il ricongiungimento familiare, il permesso CE e l’iscrizione anagrafica.

Con il nuovo anno è aumentato l’importo dell’assegno sociale rispetto all’anno scorso: 417,3 €, pari a 5.424,9 € l’anno. Prestazione di carattere assistenziale erogata dall’INPS che prescinde del tutto dal pagamento dei contributi e spetta ai cittadini che si trovino in disagiate condizioni economiche, l’assegno sociale è anche un importante parametro di riferimento per molti cittadini immigrati. In particolare è fondamentale per l’autorizzazione all’ingresso per il ricongiungimento familiare in quanto lo straniero che chiede di essere raggiunto in Italia dai suoi familiari deve dimostrare di avere un reddito pari almeno all’importo annuo dell’assegno sociale aumentato della sua metà per ogni persona da ricongiungere; per il rilascio del permesso CE per soggiornanti di lungo periodo, che prevede il possesso di questo reddito minimo; per l’iscrizione anagrafica dei cittadini comunitari che prevede una disponibilità economica almeno pari all’importo annuo dell’assegno sociale. L’assegno sociale è inoltre il parametro per rilevare le condizioni economiche minime che devono essere garantite al lavoratore di cui si prevede l’assunzione tramite domanda di nulla osta attraverso il decreto flussi.
(M.R.P.)
 ---------------------------------------------------------------
Roma: al via i corsi di italiano per stranieri promossi dalle Acli.
Due livelli, base e avanzato, in più sedi cittadine concentrati in un appuntamento settimanale.

Iniziano a Roma i corsi di italiano per stranieri promossi dalle Acli. Due livelli, base e avanzato, un solo appuntamento a settimana: ogni giovedì dalle 15 alle 20, fino al 26 maggio. Si replica, con iscrizioni ancora aperte, il 4 febbraio, fino al 6 maggio. Ogni venerdì dalle 15,30 alle 18,30 si terrà un ulteriore corso di lingua italiana per stranieri, avanzato, della durata di 40 ore, con esame finale di riconoscimento dell’Università per stranieri di Perugia.
(Red.)

giovedì 13 gennaio 2011

Viza Schengen pentru cetatenii moldoveni.

Lista actelor necesare pentru toate tipurile de vize, comună pentru toate ţările reprezentate de Centrul Comun de Vize

1. Paşaport, valabil cel puţin încă trei luni de la data expirării vizei

2. Copia paginii cu datele de identificare din paşaport
3. 1 fotografie color, tip paşaport
4. Asigurare de sănătate şi accident pentru Spaţiul Schengen
5. Formularul de cerere completat lizibil şi integral cu caractere latine. Formularul poate fi descărcat de pe site-ul oficial al Centrului Comun de Vize www.cac.md
6. Adeverinţa de la locul de muncă din partea angajatorului moldovenesc, respectiv orice altă dovadă despre activitatea solicitantului de viză, care să conţină salariul, scopul, perioada călătoriei. Carnet de muncă sau certificat de profesii libere (copia şi originalul). Daca solicitantul este student sau elev vor fi depuse certificat de la locul de studii şi carnet de student in original şi o copie.
7. Paşapoartele vechi şi copii altor vize Schengen
8. Rezervare de bilet tur-retur. Dacă solicitantul călătoreşte cu autoturismul – certificatul de înmatriculare, permisul de conducere, cartea verde în original şi copiile.
9. Buletin de identitate în original şi copia.

Pe lângă actele incluse în cerinţele generale, solicitantul trebuie să prezinte documente justificative privind scopul călătoriei şi certificatul privind acoperirea cheltuielilor financiare.


Lista actelor în funcţie de scopul călătoriei

În cazul călătoriei turistice:

1. Descrierea pe o foaie separată a planurilor de călătorie: traseu, scop, date şi localităţi
2. Confirmare din partea hotelului despre achitarea completă în avans. Această confirmare trebuie să fie emisă de către hotel şi să conţină datele de contact . Daca persoana a apelat la o agenţie de turism se prezintă de asemenea voucher-ul în original, şi copia, şi contractul cu agenţia de turism.
3. Dovada mijloacelor financiare proprii (Certificat bancar sau extras din cont bancar în original)

Informatiile au fost preluate de pe siteul oficial : http://www.cac.md/form_vize_md.html

mercoledì 12 gennaio 2011

INVITO A TEATRO.

Venerdì 21 gennaio 2011 Ore 21 Gossip Food. 

 Il 21 gennaio prossimo la Compagnia Il Melograno,  costituita all’inizio del 2010, andrà in scena al Teatro Le Salette di Roma (Vicolo del Campanile 14 – Borgo Pio) con lo spettacolo “Gossip Food”.
Il ricavato andrà a favore dell’Associazione di Promozione Sociale Italia - Moldavia Sezione di Roma.
Il desiderio è quello di contribuire, con entusiasmo, alla realizzazione delle attività dell’Associazione, indirizzate ad aiutare i bambini e gli adolescenti moldavi che, spesso, vivono in situazioni di disagio.
Questa è la motivazione che ha spinto un gruppo di amici - attori non professionisti - a dedicare una serata teatrale a finalità benefiche.
Qualche anticipazione sullo spettacolo: una tipica “commedia degli equivoci”, movimentata nei dialoghi e nell’azione. I personaggi, ben caratterizzati, sono coinvolti in un susseguirsi di eventi che intersecano verità e falsità. L’incedere dei divertenti intrecci narrativi condurrà poi all’immancabile coup de thèâtre
La serata godrà del patrocinio del Comune di Roma - Assessorato alle Politiche Culturali, della Provincia di Roma e dell'Ambasciata Moldava in Italia.

Associazione Italia-Moldavia 
Sezione di Roma 
Via Borgorose 15 
Rome, Italy 
Laura Giallombardo Presidente
+39 3397084534
Tiziana Arceri
+39 3494250792
www.italiamoldavia.org
 
CORSI DI ITALIANO GRATIS.
Giovedì 13 gennaio 2011 inizia il corso di Italiano per stranieri presso il Bibliocaffè Letterario in via Ostiense, 95.
Le lezioni sono completamente gratuite e verrà fornito il materiale didattico.
I corsi avranno una durata di 60 ore, con 2 lezioni a settimana di 2 ore ciascuna. Alla fine del corso, gli studenti potranno sostenere presso la biblioteca l’Esame Celi, il certificato di conoscenza della lingua italiana dell’Università di Perugia.
Le iscrizioni dovranno essere effettuate entro mercoledì 12 gennaio telefonando o recandosi presso la biblioteca.
Orario del corso: Martedì ore 10.30-12.30; Giovedì ore 15.00-17.00
Dove: Bibliocaffè Letterario (Municipio XI - Ostiense), Via Ostiense, 95 - tel. 06.45460710
PROGRAMUL-PILOT
DE ATRAGERE A REMITENŢELOR ÎN ECONOMIE „PARE 1+1”

PENTRU ANII 2010-2012.
 
Programul-pilot de atragere a remitenţelor în economie „PARE 1+1” pentru anii 2010-2012 este aprobat prin HG Nr. 972 din 18.10.2010, fiind destinat lucrătorilor migraţi sau rudelor de gradul întâi ai acestora care doresc să investească în lansarea sau/şi dezvoltarea unei afaceri proprii.
Lucrătorul migrant este persoana care munceşte într-o ţară a cărei cetăţean nu este.
Ruda de gradul I a migrantului poate fi soţ/soţie, părinţi/înfietori, fii/fiice.
GRUP ŢINTĂ:
Lucrători migraţi sau rude de gradul întâi, care dispun de o întreprindere în faza de lansare ori dezvoltare, cu un capital social integral privat, înregistrate în una din următoarele forme organizatorico-juridice:
  1. Întreprindere individuală/Întreprinzător individual;
  2. Societate cu răspundere limitată;
  3. Gospodărie Ţărănească (de fermier);
  4. Cooperativa de producere;
  5. Cooperativa de întreprinzător.
CRITERII DE ELIGIBILITATE:
  1. cetăţean al Republicii Moldova;
  2. lucrător migrant din Republica Moldova sau rudă de gradul I – beneficiar de remitenţe;
  3. intenţionează să lanseze o afacere proprie în Republica Moldova sau să dezvolte afacerea existentă;
  4. dispune de capital propriu, provenit din remitenţe şi poate confirma prin  prezentarea documentelor justificative, provenienţa mijloacelor financiare.
  5. în cazul în care costul total al proiectului investiţional propus spre finanţare,  depăşeşte suma de 400 000 lei, solicitantul va demonstra că dispune de surse financiare alternative necesare finanţării integrale a Proiectului confirmate prin: i) certificat de confirmare a veniturilor; ii) contract de muncă; iii) contract de intenţie; iv) scrisoare de confirmare.
ACTIVITĂŢI NEELIGIBILE
  1. importul de mărfuri, cu excepţia echipamentului de producţie şi materiei prime;
  2. comerţul sub orice formă;
  3. fiduciare şi de asigurări;
  4. fonduri de investiţii;
  5. bancare, de microfinanţare, alte activităţi financiare;
  6. schimb valutar şi lombard;
  7. jocuri de noroc;
  8. achiziţia bunurilor imobiliare destinate spaţiului locativ sau altor scopuri decât cele de producere sau prestării de servicii;
  9. servicii în alimentaţia publică prestate în municipiile Chişinău şi Bălţi;
  10. servicii de imigrare sub orice formă;
  11. servicii notariale, juridice şi de avocat.
DOSARUL solicitantului va fi depus la ODIMM într-o mapă cu şină într-un exemplar şi, la etapa de înscriere, va conţine următoarele documente:
http://odimm.md/pare.htm

mercoledì 5 gennaio 2011

martedì 4 gennaio 2011

Prevenzione donna.

La Presidente della Regione Lazio Renata Polverini ha destinato il Suo fondo di rappresentanza per una campagna di prevenzione del tumore al seno e al collo dell'utero, rivolta a tutte le donne.
Dal 21 dicembre 2010 al 6 gennaio 2011, sali sui nostri camper per uno screening, la visita effettuata da medici specializzati è GRATUITA.
I camper saranno presenti nella città di Roma e nelle Province del Lazio come di seguito indicato:
ROMA
Centro Commerciale Parco Leonardo
il 23 dicembre, dal 27 al 31 dicembre e il 2 gennaio - Fiumicino , Via Portuense
Centro Commerciale Roma Est
dal 3 al 6 gennaio - Via Collatina
PROVINCE DEL LAZIO
Viterbo dal 2 al 6 gennaio - Piazza del Plebiscito, 1
Orario dalle 10.00 alle 19.00
Fonte. Regione Lazio

lunedì 3 gennaio 2011

Căutăm cel mai frumos brad de Crăciun!

Sărbătorile nu au farmec fără brăduţul împodobit cu globuri şi beteală. Dacă eşti convins că ai cel mai frumos pom de Crăciun, fotografiază-te lângă el şi trimite-ne poza pe www.publika.md/stireata, iar noi îl vom arăta ţării întregi.

Noi am trimis de recent aceste imagini:

Vatican 25/12/2010. Linga Pomul de Crăciun în Piazza San Pietro. Are peste 90 de metri înălţime, provine din Tirolul de Sud , provincia Bolzano . A crescut la 1500 de metri, cintareste 5 tone şi 26 de metri inaltime, se confruntă cu Bazilica San Pietro .
http://media.publika.md/md/image/201012/full/img_2488_60229500.JPG 
http://media.publika.md/md/image/201012/full/img_2464_96070200.jpg
http://media.publika.md/md/image/201012/full/img_2456_04185400.JPG

Speciale decreto flussi 2010/2011.

Domande al via dal 31 gennaio 2011.Le informazioni, i consigli utili, i commenti, gli aggiornamenti, i documenti, le guide, le segnalazioni.In questi giorni che ci separano dal click day del 31 gennaio 2011 il Progetto Melting Pot Europa manterrà sempre aperta una finestra speciale ricca di informazioni, aggiornamenti, consigli utili e documenti sul decreto flussi per l’anno 2010 operativo nelle prossime settimane.

Inviate le vostre segnalazioni ed i vostri commenti all’indirizzo email redazione@meltingpot.org
Attenzione!!! Le informazioni ed i consigli utili contenute di seguito sono fornite in attesa dell’emanazione di apposite circolari ministeriali che specificheranno in maniera più dettagliata le prcedure
CHI PUO’ PRESENTARE LA DOMANDA?
La domanda di assunzione di un lavoratore extracomunitario residente all’estero può essere presentata da:
-  una persona fisica: un cittadino italiano, un cittadino comunitario o da un cittadino extracomunitario (anche se il Ministero non ha ancora precisato se per questi ultimi sarà necessario dimostrare il possesso del permesso di soggiorno CE di lungo periodo come avvenne per il decreto flussi 2008 o per la sanatoria 2009).
-  Oppure da una persona giuridica cioè da una impresa

CHI PUO’ ESSERE ASSUNTO?
Possono essere presentate un massimo di 98.080 domande così ripartite:
-  52.080 in favore di lavoratori extracomunitari da impiegare in qualsiasi settore (anche lavoro domestico) provenienti da:
4.500 cittadini albanesi
1.000 cittadini algerini
2.400 cittadini del Bangladesh
8.000 cittadini egiziani
4.000 cittadini filippini
2.000 cittadini ghanesi
4.500 cittadini marocchini
5.200 cittadini moldavi
1.500 cittadini nigeriani
1.000 cittadini pakistani
2.000 cittadini senegalesi
80 cittadini somali
3.500 cittadini dello Sri Lanka
4.000 cittadini tunisini
1.800 cittadini indiani
1.800 cittadini peruviani
1.800 cittadini ucraini
1.000 cittadini del Niger
1.000 cittadini del Gambia
1.000 cittadini di altri paesi non appartenenti all’unione Europea che concludano accordi finalizzati alla regolamentazione dei flussi di ingresso e delle procedure di riammissione
-  30.000 domande per l’assunzione di lavoratori nell’ambito del lavoro domestico ed assistenza e cura alla persona per lavoratori provenienti da paesi non inclusi nell’elenco precedente.
-  16.000 istanze di conversione o ingressi particolari

COME SI PRESENTA LA DOMANDA?
Le istanze potranno essere presentate da singoli soggetti (per un massimo di 5 assunzioni) o avvalendosi dell’assistenza delle associazioni di categoria.
Le domande dovranno essere presentate utilizzando la procedura telematica attraverso il sito www.nullaostalavoro.interno.it

QUANDO POSSONO ESSERE INVIATE LE DOMANDE?
Le domande, appositamente precompilate sul portale del Ministero dell’Interno potranno essere inviate in tre distinti momenti:
-  Lunedì 31 gennaio 2011, ore 8.00 per i 52.080 lavoratori di tutti settori cittadini di uno degli stati contenuti nell’elenco (Albania, Algeria, Bangladesh, Egitto,Filippine, Ghana, Marocco, Moldova, Nigeria, Pakistan, Senegal, Somalia, Sri Lanka, Tunisia, India, Perù, Niger, Gambia)
-  Mercoledì 2 febbraio 2011, ore 8.00 per i 30.000 lavoratori dei restanti paesi impiegati nel solo settore del lavoro domestico.
-  Giovedì 3 febbraio 2011, ore 8.00 per tutte le altre richieste:
3.000 permessi di soggiorno per studio in pds per lavoro subordinato
3.000 permessi di soggiorno per tirocinio e formazione in pds per lavoro subordinato
4.000 permessi di soggiorno per lavoro stagionale in pds per lavoro subordinato
1.000 permessi di soggiorno Ce per soggiornanti di lungo periodo rilasciati da altro stato pds per lavoro subordinato
500 pds CE di lungo periodo rilasciati da altro stato membro in permessi di soggiorno per lavoro autonomo
4.000 ingressi per cittadini extracomunitari che abbiano completato all’estero un programma di formazione ed istruzione
500 discendenti di terzo grado di cittadini italiani residenti in Argentina, Uruguay e Brasile.
Nel 2007 l’orario di riferimento per l’inoltro delle domande era quello del time server dell’Istituto Elettronico Nazionale Galileo Ferraris di Torino, www.inrim.it.

I REQUISITI PER L’ASSUNZIONE
-  L’alloggio
Il datore di lavoro dovrà specificare la sistemazione alloggiativa del lavoratore e non sarà necessario che indichi o richieda l’idoneità dell’alloggio.
Sarà poi chiesto di precisare, se l’alloggio è fornito dal datore di lavoro, se questo avviene a titolo gratuito o a pagamento, ed eventualmente mediante decurtazione della busta paga entro la misura massima di un terzo.
-  Il reddito
Lavoro domestico, colf e badanti
La domanda deve contenere l’auto-certificazione delle seguenti informazioni:
-  Sussistenza di un reddito minimo del datore di lavoro al netto dell’imposta, di importo almeno doppio rispetto all’ammontare della retribuzione annuale dovuta al lavoratore da assumere, aumentata dei connessi contributi
Il reddito minimo del datore di lavoro può derivare anche dalla somma dei redditi dei familiari conviventi
-  Se la domanda riguarda l’assunzione di un assistente familiare/domiciliare (“badante”) occorre indicare il nominativo della persona non autosufficiente che beneficerà dell’assistenza.
In caso di condizione di non autosufficienza per patologie o handicap certificabile, NON sarà previsto il possesso di un reddito minimo da parte del datore di lavoro.
Imprese
Diversamente, invece, per le imprese non è richiesto un reddito minimo ma sarà necessario dimostrare la capacità reddituale dell’impresa indicando il fatturato dell’ultimo esercizio di imposta. Nel caso in cui l’impresa fosse di nuova costituzione, quindi non avesse ancora completato il primo esercizio d’imposta, e non vi fosse una dichiarazione dei redditi di riferimento, sarà possibile indicare il fatturato raggiunto fino al momento dell’inoltro della pratica, ferma restando la valutazione discrezionale che poi l’ufficio competente potrà fare, una volta completata la prima fase dell’istruttoria e dell’archiviazione informatica della pratica, richiedendo anche documentazione integrativa (bilancio preventivo).
In ogni caso, e quindi a prescindere dal reddito o dal fatturato del datore di lavoro, per il lavoratore dovrà essere indicata una retribuzione non inferiore a quella prevista, in relazione alle mansioni svolte, dal Contratto Collettivo Nazionale di categoria.
L’orario di lavoro non dovrà essere inferiore a 20 ore settimanali .

I DOCUMENTI UTILI
Alla domanda telematica non dovrà essere allegato alcun documento ma sarà sufficiente solamente inserire i dati posseduti negli appositi campi. Solo successivamente alla verfica della sussistenza della quota disponibile e quindi al momento della convocazione presso lo Sportello Unico dovrà essere esibita la documentazione.
Saranno in ogni caso necessari ed utili:
-  Denominazione sociale impresa
-  Matricola Inps impresa
-  Dati del legale rappresentante
-  Documento di identità del datore di lavoro (passaporto o altro titolo equipollente se cittadino extracomunitario)
-  Titolo di soggiorno nel caso di datore di lavoro extracomunitario)
-  Certificazione di iscrizione anagrafica (d.lgs 30/2007) (nel caso di datore di lavoro comunitario)
-  Carta identità della persona da assistere non autosufficiente
-  Codice fiscale
-  Indirizzo dove si svolge il rapporto di lavoro
-  indirizzo della sistemazione allogiativa del lavoratore
-  Cud o ultima dichiarazione dei redditi o bilancio d’impresa
-  Marca da bollo da 14, 62 euro

CHI NON PUO’ ESSERRE ASSUNTO?
Il Testo Unico sull’immigrazione, all’articolo 4, stabilisce che non possono fare ingresso nel territorio dello stato gli stranieri considerati una minaccia per l’ordine pubblico o la sicurezza dello Stato o che risultino condannati, anche con sentenza non definitiva ed anche se avvenuta a seguito di patteggiamento, per reati previsti dall’articolo 380, commi 1 e 2, del codice di procedura penale ovvero per reati inerenti gli stupefacenti, la libertà sessuale, il favoreggiamento dell’immigrazione clandestina verso l’Italia e dell’emigrazione clandestina dall’Italia verso altri Stati o per reati diretti al reclutamento di persone da destinare alla prostituzione o allo sfruttamento della prostituzione o di minori da impiegare in attività illecite, così come gli stranieri condannati con sentenza irrevocabile, per uno dei reati relativi alla tutela del diritto di autore.
Sulle particolari implicazioni di precedenti decreti di espulsione o condanne per inottemperanza all’ordine del questore si veda l’artciolo Ostatività di espulsioni e condanne per reati connessi a cura dell’Avv. Guido Savio.

DOPO LA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
Le quote disponibili sono abbondantemente inferiori alle richieste di assunzione inviate dai datori di lavoro. Le domande vengono esaminate in base all’ordine di arrivo; per questa ragione è necessario inviare la domanda in maniera tempestiva a partire dai primi minuti dell’orario e della data indicati nel decreto legge.
Le domande sono esaminate dallo Sportello Unico per l’Immigrazione attraverso un’istruttoria che coinvolge la Direzione Provinciale del Lavoro che verifica la validità delle condizioni contrattuali contenute nella domanda e la locale Questura che verifica eventuali irregolarità del soggiorno del lavoratore residente all’estero o eventuali procedimenti penali a carico del datore di lavoro.
Lo Sportello Unico può avvalersi della facoltà di richiedere al datore di lavoro della documentazione integrativa qualora ritenga non chiare o insufficienti le informazioni contenute nella domanda.
Al temine dell’istruttoria (40 giorni in base al Testo Unico, anche oltre un anno nella prassi) lo Sportello Unico per l’Immigrazione emette, o rifiuta, il nulla osta per l’assunzione, ed avvisa la Rappresentanza Italiana del paese di residenza del lavoratore.
Il nulla osta viene consegnato al datore di lavoro che si preoccupa di consegnarlo al lavoratore oppure, qualora richiesto nella domanda, è lo Sportello Unico a trasmettere il nulla osta alla rappresentanza italiana del paese di residenza del lavoratore che si recherà a richiedere il visto di ingresso per motivi di lavoro.
Attenzione: il nulla osta all’assunzione ha una validità di sei mesi. Per eventuali proroghe occorre rivolgersi alla Prefettura che lo ha emesso.
Se il lavoratore per cui è richiesta l’assunzione è irregolarmente presente sul territorio italiano:
Anche se non è previsto dalla legge, accade frequentemente che il lavoratore per cui si chiede l’assunzione sia già presente, irregolarmente, sul territorio italiano. In questo caso la procedura del decreto flussi funge in maniera impropria da meccanismo di regolarizzazione.
Se il datore di lavoro ottiene il nulla osta alla sua assunzione, il lavoratore dovrà rientrare nel suo paese di residenza straniera a ritirare il visto di ingresso per lavoro. Non è possibile procedere all’assunzione, né tanto meno richiedere il permesso di soggiorno per lavoro, rimanendo in Italia, ma occorre fare rientro nel proprio paese e munirsi di visto di ingresso per lavoro.
L’uscita dal territorio italiano può compromettere l’iter di “regolarizzazione”, occorre pertanto evitare di essere segnalati all’uscita dal territorio nazionale.
-  Ostatività di espulsioni e condanne per reati connessi
http://www.meltingpot.org/articolo16151.html

OSPITI DI LABOR TV